Connessione lenta per il Lockdown: le reti rallentano ma tengono. I dati di marzo

Marzo è stato un mese estremamente delicato per la salute delle reti internet italiane. L’afflusso massiccio di persone e di dati sulle reti causate dal lockdown per l’emergenza sanitaria da contagi di Covid19 ha creato un sovraccarico che fino a pochi giorni prima era imprevedibile. Per diversi giorni, durante il mese di Marzo, si è temuto che la rete italiana non reggesse. Un po’ per i tanti ragazzi costretti a casa che si sono riversati sui videogiochi online, e un po’ per lo smart working per il quale la nostra nazione non sembrava prontissima, i timori potevano essere fondati. Eppure, non ci sono stati enormi problemi, se non un generale rallentamento.

Installa

Marzo sotto pressione per le reti: ecco i dati

I dati di marzo che andiamo a presentare sono quelli sviluppati da nPerf.com, sito specializzato nel monitoraggio dei servizi di rete e dei servizi di test della connessione, dagli osservatori segnalato come “analogo” al più famoso Ookla SpeedTest.
Per quanto riguarda le reti mobili, c’è da segnalare un caso quasi generalizzato delle prestazioni in termine di velocità. La media delle connessioni è restata ampiamente accettabile, con un dato che si attesta vicino ai 25 Mbps. Prestazioni in calo, sia per quanto riguarda la connessione “normale” che per quella in streaming. C’è da registrare, però, che a fronte di un calo del 25% delle prestazioni di moltissimi operatori mobili, ce n’è uno che è calato solo del 5%. Si tratta di Wind3, che evidentemente ha beneficiato della fusione tra i due marchi e del conseguente potenziamento della propria rete dovuta alla “somma” delle due precedenti.

Reti fisse meglio delle mobili: FTTH senza alcun rallentamento

Le reti fisse sembrano invece tenere meglio di quelle mobili. La velocità media di download è scesa circa del 10%, con gli operatori Wind3 e Fastweb che mostrano le performance migliori. Questo dato riguarda le ADSL e gli FTTC, mentre per le connessioni FTTH (Fiber To The Home) il report riferisce di segnale assolutamente stabile e privo di rallentamenti. Con velocità e latenze che restano stabili. Nella sfida del Ping (il tempo di risposta, ndr), Fastweb si conferma la più veloce.

Welcome to Tech Cave

Installa GRATIS
×