Bere ogni giorno una tisana alla curcuma: fa bene o fa male? Ecco la verità 

Bere ogni giorno una tisana alla curcuma: fa bene o fa male? Ecco la verità 

La tisana alla curcuma mostra particolari effetti benefici per l’organismo, è una spezia molto nota e usata per migliorare lo stato di salute. Vediamo qual’è la verità sul bere una tisana di curcuma ogni giorno e se fa bene o male 

Benefici tisana alla curcuma

Bere tisana alla curcuma ogni giorno non è prettamente una buona abitudine, va bevuta con moderazione. Inoltre, se tu avessi l’abitudine di utilizzare la curcuma in cucina per insaporire i piatti, occorre dosarla adeguatamente. Dal colore giallo-arancio trova impiego in molti modi. La tisana con curcuma, in particolar modo, influisce sul benessere del sistema immunitario, respiratorio, sullo stomaco e sul fegato. Va assunta con costanza ma senza esagerare perché tu possa vedere il suo effetto antinfiammatorio. Lenisce i dolori articolari e aiuta la depurazione del fegato. Grazie alla capacità di rafforzare il sistema immunitario ha un’azione protettiva nei riguardi dei tumori. Va sottolineato che, se assunta in modo naturale, l’organismo trova una certa difficoltà nell’assorbimento quindi, dovresti sempre associarla ad una sostanza grassa come l’olio d’oliva. 

Puoi acquistare la tisana alla curcuma in polvere al supermercato oppure sotto forma di radice di curcuma. Sarebbe preferibile sotto forma di radice perché conserva inalterate le sue proprietà. 

Per preparare un infuso alla curcuma devi bollire dell’acqua e sciogliere un cucchiaino assieme ad un po’ di pepe. Usa un dolcificante naturale o aggiungi del limone. Il gusto è piuttosto pungente quindi potresti avere la necessità di renderlo meno intenso. Ovviamente la tisana alla curcuma puoi speziarla come meglio ritieni opportuno ad esempio con dei chiodi di garofano o della noce moscata. Il procedimento è sempre lo stesso, devi solo aggiungere la spezia che poi preferisci. Molto buone sono la tisana di zenzero e curcuma, la tisana di curcuma zenzero e cannella, la tisana piperina e curcuma, la tisana tarassaco e curcuma, la tisana curcuma e arancia e la tisana zenzero curcuma e limone.

Se dovessi però soffrire di particolari problemi al fegato non assumere la tisana con curcuma senza averne parlato con il tuo medico specie se prendi dei farmaci che potrebbero interferire con essa. 

Quando bere la tisana alla curcuma

Le tisane alla curcuma sono perfette per le fredde sere invernali. Tra l‘altro, la curcuma, previene anche i malanni di stagione, quindi potresti prenderla come una buona e sana abitudine sorseggiarla anche a giorni alterni per ovviare a raffreddore ma anche cattiva digestione dopo una cena abbondante. 

Se devi detossinare il tuo organismo, una tisana alla curcuma fresca è quella maggiormente consigliata perché consente di depurare e ritrovare il giusto benessere. Quando la prepari attenzione a non eccedere nelle dosi altrimenti il gusto non sarà poi più così gradevole. 

La medicina ayurvedica la utilizza da molto tempo per le sue proprietà capaci di migliorare la tua salute. Inoltre, potrebbe essere bevuta anche al mattino a stomaco vuoto prima della colazione. Se poi dovessi avvertire particolari sensazioni di fastidio bevila dopo aver mangiato.

 La curcumina, che è il principio attivo, è davvero importante da integrare nell’alimentazione quotidiana, ricordando ovviamente che è necessario avere un’alimentazione corretta e praticare attività fisica. La tisana alla curcuma potresti trovarla già confezionata in erboristeria o al supermercato, leggi la sua presenza in percentuale per verificare quanto effettivamente possa essere efficace.