Mangiare cipolla bianca cruda: ecco cosa succede

Fresh onion in basket on wooden table, top view

La cipolla è un bulbo commestibile fortemente aromatico. La cipolla è molto diffusa in quasi in tutto il mondo, e esistono molteplici varietà. Si tratta di un ingrediente molto utilizzato in cucina, estremamente ricca di sali minerali, vitamine ed enzimi che vanno a stimolare il metabolismo e la digestione.

Caratteristiche nutrizionali

Il componente principale delle cipolle è l’acqua, oltre all’acqua sono presenti tanti altri nutrienti dall’azione benefica per il nostro organismo.

La cipolla è un prodotto che apporta poche calorie, parliamo di circa 40 kcal per 100 grammi di prodotto fresco consumato. Per questo motivo essa può essere inserita in ogni tipologia di dieta. Nelle diete ipocaloriche è consigliata, in questo modo le preparazioni avranno un sapore più aromatico e particolare e non fa ingrassare.

Il secondo componente più abbondante nelle cipolle dopo l’acqua è la fibra. Le cipolle sono tra le principali fonti di fruttani, che sono delle fibre solubili prebiotiche benefiche per la salute dell’apparato gastro-intestinale, ma che in alcune persone possono determinare un po’ di gonfiore e problemi digestivi.

Tra le vitamine presenti nelle cipolle la vitamina C è quella maggiormente presente. La vitamina C è un potente antiossidante, indispensabile anche per la sintesi di alcune proteine e ormoni, protegge le cellule dallo stress ossidativo e contrasta lazione dei radicali liberi. Anche l’acido folico è particolarmente presente. Si tratta di un elemento essenziale per il nostro organismo e che aiuta a ridurre la stanchezza fisica e mentale. Inoltre, è indispensabile per le donne.

Tra i minerali il fosforo è quello più abbondante. Fondamentale anche esso per la nostra salute, specialmente per la salute di ossa, denti e capelli.

Benefici apportati con il consumo della cipolla cruda

  • Azione antimicrobica
  • Regolazione della glicemia
  • Salute delle ossa e dei denti
  • Azione diuretica
  • Prevenzione dei tumori
  • Protezione del cuore
  • Azione decongestionante
  • Migliora il sonno e l’umore

Mangiare cipolla bianca cruda favorisce la riduzione dei livelli di colesterolo cattivo nel sangue riducendo rischi cardiovascolari. Mangiare la cipolla cruda ci permette di fare il carico di antiossidanti, indispensabili per contrastare l’azione dei radicali liberi, responsabili dell’invecchiamento e dell’ossidazione cellulare, causano anche la comparsa e la moltiplicazione delle cellule tumorali.

Quando mangiamo la cipolla cruda otteniamo anche dei benefici per le ossa, essa determina un aumento della densità ossea e si prevengono anche patologie degenerative come l’osteoporosi. La cipolla bianca aiuta a depurare il fegato e favorisce la salute e l’equilibrio dell’intestino, favorendo la motilità intestinale e contrastando stipsi e stitichezza.

Come mangiare cipolla bianca cruda?

La cipolla è uno degli ortaggi più utilizzati nelle cucine di tutto il mondo. La cipolla bianca in particolare, si può consumare tranquillamente anche cruda, proprio perché apporta molti benefici alla nostra salute. E’ da dire che la cipolla bianca cruda non a tutti piace, questo anche perché hanno un odore molto forte.

Possiamo usare la cipolla bianca cruda, ad esempio, per preparare un’insalata, come prima cosa la si lava, poi la si va a pelare e la sminuzziamo, mettendo i pezzi ottenuti all’interno di una ciotola e li andiamo a condire con dell’olio extravergine di oliva, aceto di vino bianco, sale e pepe nero.

Possiamo anche estrarre il succo di una cipolla bianca cruda e preparare con esso una bevanda salutare. Le cipolle presentano un alto contenuto di acqua per cui anche una sola cipolla ci permetterà di ottenere una grande quantità di succo. Il succo della cipolla bianca ci può aiutare in particolare a tenere a bada l’ipertensione, i problemi della circolazione sanguigna, le infezioni urinarie, il raffreddore e il naso chiuso. Potrete tranquillamente estrarre il succo di una cipolla bianca cruda tagliandola a metà e utilizzando uno spremiagrumi oppure facendola a pezzetti e mettendola in un frullatore. Allo scopo potrete anche grattugiare la cipolla con la grattugia.