Come trasferire dati da Android ad iOS con Move to iOS

0
168
move to iOS
move to iOS

iPhone XS e iPhone XS Max sono ormai realtà e alcuni utenti Android potrebbero pensare che questo rappresenti il momento giusto per provare una nuova avventura acquistando uno degli smartphone di casa Apple. iOS è un sistema operativo molto semplice e una volta configurato trasmette subito una certa intuitività e familiarità anche con chi si approccia per la prima volta a tale software. Il reale problema infatti non è imparare ad utilizzarlo, ma inserirci tutti i file, calendari, account mail e quant’altro presenti nel dispositivo Android precedente.

Fortunatamente Apple ha deciso di pubblicare sul Play Store (e questo accade molto raramente) un’applicazione, chiamata Move to iOS, che favorisce il passaggio da Android ad iOS in pochi semplici passi e senza alcuna difficoltà. Vediamo come fare in questa breve guida.

Utilizzare Move to iOS

La prima cosa da fare, abbastanza ovvia, è scaricare l’applicazione Move to iOS dal Google Play Store (compatibile con Android 4.0 o successivo), cliccando su questo link. Durante il Download è consigliabile portarsi avanti con la configurazione dell’iPhone inserendo la scheda SIM, scegliendo regione e lingua, Wi-Fi, codice di protezione e procedere fino alla schermata “App e dati”.

A questo punto basterà aprire l’applicazione scaricata sullo smartphone Android e cliccare su “Continua” (sarà poi necessario accettare i termini e le condizioni di Apple). La schermata che apparirà ci inviterà a trovare un nuovo codice, che sarà possibile scovare su iPhone. Qui il procedimento continuerà con l’opzione “Migra i dati da Android”. Per una maggiore chiarezza continueremo a descrivere la procedura punto per punto.

  • (Su iPhone) Cliccare su “Migra i dati da Android” e poi su “Continua”. Apparirà un codice sullo schermo.
  • (Su Android) Cliccare su “Avanti” in alto a destra della schermata e inserire il codice apparso su iPhone.
  • Il processo di accoppiamento e trasferimento file essenziali durerà qualche minuto.
  • (Su Android) Potrebbe apparire una schermata che vi consentirà di selezionare gli elementi da trasferire e in particolare: Rullino foto, Messaggi, Account Google, Contatti e Segnalibri. Proseguire ciccando su “Avanti” in alto a destra.

Ovviamente il tempo necessario per completare la procedura varierà in base agli elementi da trasferire. Il tutto è possibile grazie ad una sorta di connessione wireless privata che iPhone riesce a creare per evitare rallentamenti e improvvisi blocchi.

Una volta concluso il passaggio lo smartphone Android non servirà più a nulla e potrete concludere la configurazione “classica” su iPhone. In alcuni casi verranno salvati anche i download delle applicazioni di terze parti che appariranno fin da subito nella home del nuovo smartphone iOS.

Conclusioni

Apple solitamente non pubblica i propri servizi sul Play Store di Google, ma se questo semplifica il lavoro di trasferimento da uno smartphone Android a uno iOS allora non ci pensa due volte. Tralasciano questo però, effettivamente questo rappresenta il metodo più intuitivo e semplice per non perdere i file importanti o eseguire backup noiosi difficili da rendere compatibili con il software dell’azienda di Cupertino. Ovviamente ritroverete find da subito tutti gli elementi all’interno delle app interessate (le impagini nell’app “Foto”, Contatti nell’app “Contatti” o “Telefono” e cosi via), ma nel caso in cui questo non accada, commentate con i problemi riscontrati e proveremo ad aiutarvi in tutti i modi.

Se l’articolo ti è piaciuto, commenta con la tua opinione, seguici su tutti i profili social che troverai nel pannello “TEAM” e soprattutto inviaci la tua proposta cliccando su questo link e faremo il possibile per realizzarci una guida nel minor tempo possibile. Grazie mille per essere stato sul blog.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome