SoundCore Flare+, uno speaker bluetooth che lascia poco spazio alle critiche

1
922
SoundCore Flare+
SoundCore Flare+

Il SoundCore Flare+, prodotto dal noto brand di accessori Anker, è di certo uno degli accessori più competitivi e interessanti sul mercato degli speaker bluetooth.

Ciò che colpisce è il suo design accattivante, la tecnologia audio, la qualità del suono, la durata della batteria e l’app dedicata per la gestione del dispositivo.

Andiamo ad analizzare più nel dettaglio ogni punto partendo dal packing.
Nella confezione è presente un cavo Micro USB per la ricarica ed una semplice guida che spiega come muovere i primi passi (per gli utenti meno esperti).

Design e materiali di costruzione

Il Flare+ presenta un design molto curato. La sua forma richiama un cilindro conico smussato (10 x 10 x 18,2 cm), caratterizzato da linee morbide che, nel complesso, donano un aspetto moderno e inebriante all’oggetto. Il design, oltre a risultare appetibile, è tutto a favore della tecnologia audio al suo interno. Il suono, infatti, si diffonde a 360 gradi.
Ben fatto il rivestimento laterale in tessuto che risulta piacevole sia esteticamente che al tatto. Questo lascia poi spazio nella parte posteriore ai tasti di accensione, bluetooth e alle tre porte rispettivamente USB, Micro USB e Jack da 3.5 mm.

Alla base vi è una fascia circolare di LED colorati protetti da una plastica opaca (molto resistente) e regolabili grazie ad alcuni preset gestibili dall’app o dal tasto fisico. Quest’ultimo si trova nel pannello superiore assieme ai tasti del volume, Play/Pause e BassUp, inseriti in un unico pad realizzato in un materiale gommoso molto confortevole.

Inoltre, lo speaker possiede la certificazione IPX7 che offre protezione totale dall’acqua anche in caso di completa immersione ed un microfono integrato.

Sin dal primo istatante ho apprezzato la costruzione del prodotto che risulta solida, riuscita esteticamente e bilanciata nel peso (853 g). Decisamente ciò che ci si aspetta da uno speaker Anker e dalla relativa fascia di prezzo.

Qualità audio, connettività e caratteristiche aggiuntive

Parliamo ora dell’aspetto fondamentale, ovvero la qualità audio. Anche qui, il dispositivo risulta molto prestante. Il Flare+ garantisce anche a volume massimo un’ottima qualità e nitidezza. Il volume non è tra i più potenti ma, a mio parere, è più che adeguato (probabilmente Anker ha voluto non eccedere a favore di una qualità del suono superiore).

Gli alti sono nitidi e potenti, i medi fluidi e dinamici. Mi aspettavo delle frequenze basse leggermente più profonde, le reputo più che sufficienti ma non ancora eccellenti (un’equalizzazione del tutto manuale sull’app potrebbe far si che vengano gestiti meglio, in base a gusti e generi).
E’ presente la “ BassUp Mode ” che ne aumenta l’intensità. Io utilizzo lo speaker sempre in questa modalità per avere dei bassi più corposi, che preferisco.

Come dicevamo, le onde sonore si diffondono a 360 gradi negli ambienti grazie a driver 2×2″ Full Range, 2 Radiatori passivi e 2 tweeter (25W di potenza in output). Il suono è effettivamente avvolgente e multi-direzionato.

Connettersi allo speaker è molto semplice (classico abbinamento Bluetooth). Basta premere il tasto bluetooth sulla cassa per pochi secondi,  connettere il proprio dispositivo selezionando “SoundCore Flare+”  ed il gioco è fatto.

E’, inoltre, possibile associare due o più Flare+ contemporaneamente ad un singolo dispositivo e godere così di maggiore potenza.

App dedicata

SoundCore mette a disposizione un’app dedicata ben sviluppata, scaricabile nei vari store, da cui è possibile gestire lo speaker. Qui potrete, una volta associato il dispositivo, regolarne il volume, mettere in play/pause, scegliere la configurazione di equalizzazione (tra quattro modalità), creare un AudioStage (sincronizzare altri Flare al vostro), tenere sotto controllo la batteria e, infine, gestire i simpatici LED colorati accennati prima.

Questi ultimi godono di varie configurazioni ed è possibile gestire singolarmente diversi parametri. Vi sono cinque effetti luce: Party, Energy, Chill, Bedtime, Spring. Ognuno di essi scandisce un differente mood attraverso dinamicità, intensità e colore dei led.

Batteria e ricarica

Un’altra delle caratteriste che mi ha colpito è la durata della batteria. SoundCore dichiara un’autonomia di circa venti ore con tempi di ricarica pari a quattro. Dalla mia esperienza di utilizzo confermo, sorpreso , quanto affermato dalla casa produttrice. Chiaramente il dispositivo può essere utilizzato anche in carica.
La durata è un fattore molto rilevante quando si parla di speaker bluetooth e il Flare+, dunque, supera a pieni voti la prova.

Prezzo e conclusioni.

Il prezzo è pari a 109 euro su Amazon. Emergono evidenti i miglioramenti rispetto al modello precedente (Flare) che giustificano la differenza di prezzo. Come da titolo, ribadisco che si tratta di un prodotto che lascia poco spazio alle critiche. E’ un dispositivo di fascia medio/alta, curato in ogni suo aspetto che vale a pieno la spesa.

Oltre a poter essere trasportato con facilità, grazie anche ad un laccetto integrato e non rimovibile, monta una batteria duratura e regala una qualità audio elevata. La sua versatilità vi permetterà di ascoltare musica in ogni circostanza, in casa o all’aperto, senza temere il contatto con l’acqua. Personalmente ho trovato esaustivo questo speaker e ne consiglio l’acquisto se cercate un prodotto valido e con un design particolare.

Se l’articolo ti è piaciuto, commenta con la tua opinione, seguici su tutti i profili social che trovi nel pannello “TEAM” e, soprattutto, inviaci la tua proposta cliccando su questo link. Cercheremo di realizzare una guida nel minor tempo possibile. Grazie per essere stato sul blog!

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome