Il futuro degli auricolari è true wireless e lo sa anche Amazon

0
186
amazon Alexa
amazon Alexa

Che il mondo tecnologico fosse sempre in movimento non dovevo di certo essere io a dirlo, tutto infatti cambia così in fretta che bisogna avere una mente sicuramente aperta ai cambiamenti, ma soprattutto anche tanti soldini. In questo caso però non parleremo di smartphone, il prodotto tecnologico che chiunque possiede in tasca, ma di qualcosa che tutti invece desiderano. Ovviamente ci riferiamo ad un accessorio che, neanche a dirlo, necessita proprio di uno smartphone per essere utilizzato, ovvero gli auricolari. 

Amazon pensa ad un suo paio di auricolari wireless

Dai primissimi esemplari di cuffie a quelle che oggi utilizziamo è passato tantissimo tempo e i cambiamenti si vedono sopratutto sul lato estetico. Questo perché, trattandosi di accessori, anche il design deve comunque fare la sua parte. Negli anni si sono contraddistinte sopratutto quelle a marchio Beats, poiché ostentate perlopiù da personaggi dello spettacolo e calciatori.

Oggi tutto sta cambiando ancora e grazie all’input della casa di Cupertino, che ha creato le AirPods da adattare ai nuovi iPhone, privi di jack audio, i brand concorrenti stanno cercando di adeguarsi e, pur non rinunciando al jack, si concentrano principalmente sulla creazione di auricolari wireless.

Persino Amazon ha deciso di interessarsi al suddetto mercato, tanto da voler sviluppare in casa il proprio concetto di cuffie Bluetooth a basso prezzo. Rapporto qualità-prezzo ottimo, cosa che da sempre risulta essere sinonimo di Amazon, la stessa azienda di e-commerce che oggi decide di fare questo enorme passo offrendo ai propri clienti una nuova forma di interazione con Alexa. 

Le nuove cuffie true wireless infatti saranno dotati, a detta di Bloomberg, di intelligenza artificiale riconosciuta in questo caso proprio con il nome di Alexa, lo stesso assistente che troviamo anche sui dispositivi Echo. Aspettiamo fiduciosi poiché, ben conoscendo Jeff Bezos, non resteremo di certo delusi. Chissà, magari ora che pare si sia separato dalla moglie, sarà più interessato a “fare qualche sodino in più”.

Se l’articolo ti è piaciuto, commenta con la tua opinione, seguici su tutti i profili social che troverai nel pannello “TEAM” e soprattutto inviaci la tua proposta cliccando su questo link e faremo il possibile per realizzarci una guida nel minor tempo possibile. Grazie mille per essere stato sul blog

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome