Alexa parla troppo? Ecco come attivare le risposte brevi

0
997
amazon Alexa
amazon Alexa

Dopo l’arrivo ufficiale di Alexa e quindi di Echo in Italia è ovviamente nata una vera e propria guerra tra assistenti vocali. Per il momento però, l’unica azienda in grado di competere risulta essere Google, che con il suo Assistant da del filo da torcere agli speaker intelligenti di Amazon.

Online è possibile avvalersi di numerose recensioni e confronti tra i due prodotti, ed essendo probabilmente oggetti parecchio ricercati sopratutto in questo periodo Natalizio, vi invitiamo a scoprire anche le nostre opinioni a riguardo cliccando su questo link. Inoltre gli Echo, in questo periodo, sono difficilmente reperibili anche tramite la stessa Amazon e perciò, nel caso in cui foste interessati a riceverlo prima del 25 Dicembre il nostro consiglio è quello di acquistarlo oggi stesso e scegliere la spedizione più rapida possibile.

Come costringere Alexa a “parlare di meno”

Ma tornando per un attimo alla questione Alexa vs Google Assistant, una delle critiche maggiormente mosse all’assistente di Amazon è stata quella relativa alla lunghezza delle risposte. A quanto pare infatti, alcune delle risposte sono talmente prolisse da infastidire gli utenti. Ecco quindi in che modo attivare le risposte brevi sul vostro smart speaker Echo.

Per completare tutti i passaggi sarà necessario possedere l’applicazione ufficiale sul proprio smartphone o tablet, perciò nel caso in cui non l’aveste scaricata vi “obblighiamo” a farlo subito.

Una volta installata dovrete semplicemente eseguire l’accesso con l’account Amazon e completare le seguenti azioni.

  • Aprire l’app Alexa
  • Cliccare sul tasto (con tre linee) in alto a sinistra
  • Proseguire tramite “Impostazioni” e “Account Alexa”
  • Accedere alla schermata “Risposte vocali Alexa”
  • Attivare la “Modalità Risposta breve”

Attivata la suddetta modalità, il vostro Amazon Echo inizierà a dare risposte brevi o emettere un semplice suono di conferma per far capire di aver compreso e completato la richiesta. Non vi resta quindi che provare e decidere quale assistente fa più al caso vostro: logorroico o breve e coinciso?

Se l’articolo ti è piaciuto, commenta con la tua opinione, seguici su tutti i profili social che troverai nel pannello “TEAM” e soprattutto inviaci la tua proposta cliccando su questo link e faremo il possibile per realizzarci una guida nel minor tempo possibile. Grazie mille per essere stato sul blog.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome