La vita è imprevedibile, ogni momento può portare sorprese e non si può mai sapere cosa aspettarsi.

Stare troppo al telefono fa invecchiare: ecco perché

In questo articolo parliamo della connessione tra stare tanto tempo al telefono e invecchiamento. Ecco le ragioni secondo una serie di esperti.

Da quando gli smartphone sono entrati a far parte integrante della nostra vita, tutti vi passiamo molto tempo, in alcuni casi anche moltissimo.

Ormai i cellulari vengono sempre con noi, ovunque, e li usiamo per i motivi più disparati. Semplicemente per chiacchierare con qualcuno, oppure per motivi di lavoro, per contattare i nostri familiari, nelle situazioni di emergenza, per registrare dei video, per inviare videomessaggi. Oggigiorno si usa il cellulare anche per guadagnare, soprattutto con i social e i vari strumenti che questi mettono a disposizione degli utenti.

Soprattutto la questione lavorativa fa sì che ancor più si faccia uso del proprio cellulare per effettuare riprese, per contattare clienti, per vendere prodotti e tanto altro ancora. Tuttavia, secondo alcuni esperti, al di là del fatto che non farebbe bene stare tutto il tempo al telefono perché favorisce la sedentarietà, ci sarebbe anche un’altra ragione, ovvero farebbe invecchiare. Ecco il motivo.

Passare tanto tempo al telefono fa invecchiare? Cosa dicono gli esperti

Se una persona trascorre molto tempo al telefono, ci sono diversi rischi che corre. Tra questi, il rischio di obesità, perché lo stare troppo tempo al telefono, oltre anche al computer o tablet, spiana la strada all’essere troppo sedentari. E la sedentarietà porta il rischio di malattie cardiache, diabete e molto altro ancora.

Tra i rischi più gravi che si possono correre quando si sta troppo tempo al telefono, c’è quello dell’invecchiamento. Secondo uno studio, la luce blu del telefono farebbe invecchiare. Un esperimento fatto coinvolgendo i moscerini della frutta, esposti per due settimane alla luce blu, ha evidenziato come questi insetti avessero livelli alterati di alcune molecole. In sostanza, la luce blu del telefono avrebbe causato un invecchiamento precoce e minore longevità in questi moscerini sottoposti all’esperimento.

Ma non è tutto, perché un’esposizione prolungata alla luce blu può favorire il generarsi di radicali liberi che creano danni alla retina e così si rischia di incorrere in una serie di disturbi che potrebbero addirittura causare la perdita della vista. Attenzione, dunque, a usare il telefono in modo diligente, più contenuto, evitando la sovraesposizione alla luce blu, soprattutto di notte, perché oltretutto potreste anche manifestare disturbi del sonno come l’insonnia, e non essere ben riposati il giorno dopo.