Autopsia su Andrea Purgatori rivela sorprendente scoperta sulla sua morte.

Andrea Purgatori Morte, arrivano delle novità sulla scomparsa del giornalista e sceneggiatore scomparso il 19 luglio 2023 a settant’anni ricoverato alla Clinica ospedaliero-universitaria Policlinico Umberto I. Era ricoverato per una forma tumorale molto complessa che gli era stata diagnosticata due mesi prima. La Procura di Roma aprì però un fascicolo di indagine per omicidio colposo dopo che la famiglia dell’uomo aveva sporto denuncia per capire la correttezza delle cure.

La camera ardente invece è stata aperta al Campidoglio nella sala della Protomoteca il 27 luglio e il giorno seguente si è svolto il funerale nella basilica di Santa Maria in Montesanto a Piazza del Popolo. Dopo è stato sepolto al cimitero Flaminio dove riposa ancora oggi e viene ricordato con grande affetto dal mondo del giornalismo. Oggi però si svela qualcosa di incredibile che arriva direttamente dall’autopsia effettuata sul suo corpo esanime.

Andrea Purgatori Morte, cosa dice l’autopsia?

L’esito dell’autopsia dopo l’Andrea Purgatori Morte è stata chiara. Tutto è stato trasmesso concordemente dagli esami istologici che sono stati effettuati a margine dell’indagine della Procura di Roma. A oggi risultano dunque indagati per omicidio colposo due medici. C’è stato un incontro, proprio ieri, tra i consulenti dei Pm e quelli delle parti per fare un po’ il punto della situazione su quella che è stata l’attività effettuata all’istituto di medicina legale del Policlinico Tor Vergata.

Dall’esame non sono comparse metastasi al cervello, cosa che potrebbe in parte avallare la teoria dei parenti che avevano denunciato per capire se le cure fossero state effettuate correttamente. Certo è un ambito complicato e difficile da analizzare, ma al cui interno ci sono davvero tantissimi appunti da fare e molti punti interrogativi irrisolti che possono uscire. Si scoprirà presto quello che è accaduto con la disposizione dei Pm per fare chiarezza.