Bonus 150€ ecco chi potrà beneficiarne: la guida

Governo Mario Draghi e viene al mondo con l’intenzione di rafforzare le famiglie italiane in situazioni di disagio economico a causa dell’impennata dell’inflazione e del caro prezzi. Pur non essendo stata rinsaldata dal nuovo Governo del Premier Meloni, l’agevolazione sarà riconosciuta a diverse categorie di cittadini anche nel mese di dicembre. Proprio come il bonus 200 euro, tale sostegno previsto dal Decreto Aiuti Ter, viene erogato per andare incontro alle fasce di popolazione economicamente più deboli.

Tuttavia, ha interessato ed interessa, solo coloro che nel 2021 hanno registrato un reddito annuo di 20 mila euro. Comunque la platea di beneficiari è alquanto ampia, si parla di 22 milioni di aventi diritto per una somma totale di circa 3 miliardi stanziati.

Bonus 150€ ecco chi potrà beneficiarne: la guida

In parecchi hanno già ritirato l’indennizzo, accreditato automaticamente dall’Inps sulla mensilità di novembre. Tra questi ad esempio, i dipendenti pubblici, i pensionati ed i percettori di reddito e pensione di cittadinanza. Tanti altri, invece, ritireranno l’agevolazione da 150 euro una tantum nel mese di dicembre. A tal proposito, proprio in questi giorni, l’Istituto nazionale per la Previdenza Sociale sta proseguendo alla sua erogazione in ordine cronologico rispetto alle domande catalogate.

Ecco chi ritirerà il bonus 150 euro una tantum nel mese di dicembre e chi, all’opposto, sarà tagliato fuori dall’incentivo. Il Decreto Legge 23 settembre 2022, numero 144 ha previsto il bonus 150euro una tantum per tutti i rapporti di lavoro dipendente.

A patto che, sia onorato il limite reddituale annuo di 20 mila euro, ovvero, una retribuzione mensile non più alta di 1.538 euro. Nel mese di novembre, l’agevolazione è stata già erogata ad una vasta platea di beneficiari, come ad esempio, i dipendenti pubblici, i pensionati ed i percettori di reddito e di pensione di cittadinanza. Intanto che, tanti altri aventi diritto, prenderanno il bonus 150 euro nel mese di dicembre.

Nello specifico, il bonus raggiungerà i lavoratori dipendenti, i titolari di indennità di disoccupazione e i lavoratori autonomi priva di partita Iva. Contestualmente, il bonus sarà distribuito ai co.co.co., ai dottorandi e agli assegnisti di ricerca, ai lavoratori stagionali ed ai lavoratori iscritti al Fondo di Pensione lavoratori dello spettacolo.

Rammentiamo infine, per gli aventi diritto che ancora non hanno presentato domanda, che è ancora possibile farlo online entro il 31 gennaio 2023.

bonus mobili 550 600 euro 200 150