Come contrastare l’anemia: ecco gli alimenti giusti

Per anemia intendiamo una quantità insufficiente di globuli rossi sani nel sangue e questa condizione può essere individuata quando il livello di emoglobina nel sangue è minore del normale. L’emoglobina, per chi non lo sapesse, è la proteina ricca di ferro che si trova nei globuli rossi ed è addetta al trasporto di ossigeno dai polmoni al resto dell’organismo.

Le cause possono essere dovute a diversi fattori: una ristretta produzione o una sproporzionata degradazione dei globuli rossi da parte dell’organismo; la perdita di globuli rossi per colpa di emorragie; difetti genetici, come per esempio nel caso dell’anemia falciforme.

Come contrastare l’anemia: ecco gli alimenti giusti

Gli alimenti pieni di ferro sono un grande aiuto da introdurrenella propria dieta sia per arricchire la qualità della vita che per contrastare l’anemia. Il ferro come abbiamo già è sostanziale per la corretta distribuzione dell’ossigeno all’organismo e ai vari organi, che senza un equo apporto soffrono di una inferioreossigenazione e sono più esposti agli attacchi di agenti esterni nocivi, compresi virus e batteri.

Vi presentiamo ora una lista di alimenti ricchi di ferro da assumere contro l’anemia, per ottimizzare la qualità della propria vita. Il primo alimento sono le uova, questo perché un tuorlo ha una quantità di ferro pari a 2.7 mg. Il secondo è la frutta secca, mandorle e noci danno una quantità di ferro pari circa a 3 mg per 100 grammi di prodotto. In questo caso, attenzione però all’apporto calorico. Passiamo ai legumi, il quale apporto di fero è uguale a 3.3 mg di ferrocontenuti in 100g di prodotto. Infine la carne porta un apporto di circa 4 mg di ferro per 100g di prodotto.

Va precisato però che il ferro di origine vegetale viene assimilato in quantità inferiorenell’intestino e, di conseguenza, è solo in ridottissima parte utilizzabile dall’organismo umano. Ci sono però degli alimenti che perfezionano l’assimilazione del ferro. Mangiare per esempio i cereali con aglio o cipolla, ne fa aumentare l’assorbimento del ferro del 70%. La stessa cosa vale per la Vitamina C. Perfetto quindi condire carne, pesce o verdure con prezzemolo e succo di limone.

Le donne assorbono circa il 10% del ferro contenuto nei cibi, percentuale che aumenta al 20-30% in caso di insufficienza, a questo punto il calcolo della giusta quantità di ferro da assumere attraverso il cibo può essere fatto in maniera giusta.