Ecco i 4 prodotti biologici migliori per pulire le superfici di casa

Secondo molteplici studi europei e altri condotti negli USA l’impatto ambientale dell’inquinamento domestico è di una pericolosità preoccupante. I rifiuti dannosi dei detersivi chimici aggressivi che utilizziamo in casa quali spray, deodoranti, anti-calcare, sbiancanti, candeggine contaminano la terra, l’acqua e il cielo intimorendo l’ecosistema globale. Per questo bisogna usare prodotti che oltre a pulire debbano rispettare l’ambiente. Oggi vedremo 4 prodotti naturali con cui possiamo pulire senza inquinare.

Ecco i 4 prodotti biologici migliori per pulire le superfici di casa

Aceto. Buonissimo anticalcare, ottimo detergente e debole igienizzante. Può diluire molecole parecchio diverse fra loro e per questo è stimato come un ottimo detergente. Bisogna però fare attenzione a non utilizzare l’aceto su diverse superfici come le pietre calcaree e sui parquet oliati. Altra prudenza, non bisogna mescolarlo con sostanze alcaline come il bicarbonato e i detersivi per lavatrice e lavastoviglie, candeggina. Si può bensì utilizzare per i piatti a mano. Rimescolato al sale da cucina fa brillare come nuove le pentole. È raccomandabile utilizzarloinsieme ad altri ingredienti perché da solo è irritante.

Bicarbonato. L’ingrediente base sostanziale, ha un comportamento lievementedetergente e specialmente deodorante. Lo si può utilizzare sciolto con in acqua per pulire pentole, griglie del forno e teglie incrostate o fare una pasta abrasiva con diverse gocce d’acqua per toglieredai rubinetti le incrostazioni. Può essere impiegato da solo per sbiancare i capi bianchi, oppure lucidato come smacchiatore in linea diretta su tessuti e tappeti. Come deodorante, basta introdurre una ciotola in frigo o rimanerle in una stanza in cui si è cucinato o c’è cattivo odore per diverse ore.

Acido citrico. Lo troviamo in modo naturale nel succo di limone, è un acido più debole dell’aceto, quindi serve usarne di più. Da solo surroga 4 prodotti per la casa: il disincrostante, l’anticalcare, il brillantante e l’ammorbidente. E in più disgorga le tubature.

Infine abbiamo l’acqua ossigenata. Ha un potente potere disinfettante, per questo è utilizzata in caso di ferite, ma è ideale anche per fare un detergente da impiegare sui sanitari, vetri e piastrelle. Dovete utilizzare quella a 130 volumi (36%), che è la più concentrata, pertanto utilizzate sempre i guanti. Non è adatta su metallo, marmo e altre pietre naturali o ricomposte. Ecco quali prodotti biologici usare per pulire casa.