Elon Musk “comanda” Twitter: licenziato il CEO, ipotesi account a 20 dollari

Figura sempre più divisiva quella di Elon Musk, attualmente l’uomo più ricco del mondo ed uno dei più influenti individui del pianeta, che di recente ha di fatto completato anche ufficialmente l’acquisizione del popolare social media Twitter, già molto sfruttato per discutere e decidere il da farsi sia in merito a questioni professionali che politiche. La figura del magnate sudafricano, che già ha mostrato una forma a dir poco polarizzante ed influenzabile nell’ambito delle criptovalute, ma che ora che è di fatto il “Padrone” del social media in questione ha già messo in chiaro alcune decisoni, piuttosto discusse.

Elon Musk “comanda” Twitter: licenziato il CEO, ipotesi account a 20 dollari

E’ emersa infatti la volontà di  mantenere un controllo in una struttura più “asciutta”, e diversi esponenti ed esperti del settore hanno già segnalato la volontà da parte di Musk di “tagliare” circa il 25 % del personale attuale di  Twitter, addirittura entro il primo giorno di novembre 2022. Musk si è già definito un autentico “assolutista della libertà di parola”, manifestando però la volontà di reintegrare elementi del mondo esclusi dal social media come Donald Trump, di fatto “bannato” a vita dopo gli avvenimenti di Capitol City dopo le elezioni presidenziali statunitensi.

Quello che è certo è che attualmente è proprio Musk ad essere il “boss” di Twitter, di fatto rimuovendo il precedente CEO  Parag Agrawal, che ha ricoperto il ruolo nell’ultimo anno solare. Non è chiaro per quanto tempo il fondatore di Tesla e SpaceX resterà in sella effettiva, anche se lui ha per ora glissato definendosi Chief Twit.

Possibile anche un cambio importante nell’ambito di Twitter Blue, ossia una forma di “abbonamento premium” che molti utenti famosi hanno sottoscritto al costo attuale di 4,99 dollari al mese così da poter esibire uno speciale badge di colore blue per l’appunto. Per rendere il tutto maggiormente redditizio questa funzione potrebbe subire un importante aumento nei costi che secondo le intenzioni di Musk potrebbe arrivare a costare 20 dollari al mese.

elon musk