Pil in aumento rispetto al precedente trimestre. Ecco cosa significa

Buone nuove dal fronte “crescita nazionale” in termini economici, in questa fase finale del 2022. L’Istat, l’istuituto nazionale di statistica ha infatti fatto registrare un aumento del Pil pari allo 0,5 %, un valore in controtendenza che indica una progressiva crescita per il nostro paese, in realtà gradualmente iniziata nel corso delle mensilità passate. Da poche settimane l’Italia ha un nuovo governo. E’ stato proprio il ministro dell’Economia Giancarlo Giorgetti a manifestare un cauto ottimismo in vista dell’inizio del prossimo anno solare.

Pil in aumento rispetto al precedente trimestre. Ecco cosa significa

A cosa è dovuto questo incremento? Una serie di fattori, come la ripresa dei servizi e la progressiva attività in crescita dei servizi legati alla manifattura, oltre che da un importante aumento del turismo, oltre a politiche considerate congrue per ritorno alla normalità. Va ribadito che si tratta di dati importanti ma provvisori e che saranno analizzati dall’Istat con la stima definitiva, dati che dovranno anche confrontarsi con una problematica legata ad una crescita in diminuizione delle industrie. La “crescita acquisita” ossia il calcolo della crescita media annuale che si conseguirà nel corso dell’anno in corso è già stato ottenuto grazie all’andamento della variabile nei mesi o trimestri già trascorsi risulta ora del 3,9 %.

Con un Pil in proiezioni di rialzo, le risorse possono essere gestite in maniera più equa e meno “urgente” da parte del governo attuale, che è per forza di cose già alle prese con una importante inflazione, e che dovrà quindi inserire nella prossima legge di bilancio, da ufficializzare entro la fine dell’anno, diverse formule per rendere meno pesante la spesa media degli italiani, che è particolarmente elevata soprattutto in ambito energetico e legato ai beni di prima necessità.

E’ probabile che nuovi bonus ed agevolazioni per le fasce più in difficoltà della popolazione saranno sviluppati come parte del Piano di Ripresa e Resilienza (PNRR).

Pil