Hai la moneta con il grappolo d’uva? Ecco il valore, pazzesco

La monetazione italiana è induscutibilmente legata all’aspetto storico, culturale e politico del nostro paese, che negli ultimi secoli è stato considerabile quantomeno “particolare”. Fino a 2 secoli fa infatti l’Italia unificata neanche esisteva, poi dopo l’Unificazione a lungo il nostro paese è stato costituito da una monarchia e poi dall’attuale forma di repubblica. In tutti questi step la moneta è stata sempre la lira, valuta che è stata sostituita e “mandata in pensione” dall’euro all’inizio del 20° secolo, ma molte emisisoni “storiche” sono ancora molto ambite da parte dei collezionisti, come la moneta con il grappolo d’uva.

Hai la moneta con il grappolo d’uva? Ecco il valore, pazzesco

Si tratta della prima versione dell’emissione da 5 lire italiana realizzata nell’immediato dopoguerra, con la proclamazione della Repubblica, nel 1946. Realizzata in Italma come la successiva e ben più famosa Delfino, la 5 lire Uva è stata coniata fino al 1950. Oltre al grappolo d’uva, l’altro lato è riconoscibile per una testa femminile ritratta di profilo mentre sorregge una fiaccola, oltre alle firme degli autori: G.ROMAGNOLI e P.GIAMPAOLI.

Moneta molto importante dal punto di vista collezionistico, è anche molto ambita in alcuni esemplari particolari: se dal 1948 al 1950 i “pezzi” realizzati sono stati molti, nella prima fase della Reepubblica gli esemplari sono molto, ma molto più rari e decisamente remunerativi se in eccellenti condizioni.

Se una comune 5 lire Uva dal 1948 al 1950 vale al massimo 40 euro, un esemplare del 1946 può far guadagnare da 150 euro se in buone condizioni fino a 1400 se in Fior di Conio, vale a dire le migliori condizioni possibile, pari alla fresca coniatura. Sensibilmente di più è possibile ottenere con la vendita di un esemplare del 1947, in quanto solo 16.500 esemplari registrati in tale anno lasciarono la Zecca di Stato.

Il valore massimo non di discosta molto da quello del 1946, e può superare i 1600 euro come valutazione massima.

5 lire uva