Se hai questa banconota da 1000 lire guadagni un sacco di soldi: ecco quale

La storia della 1000 lire segue di pari passo quella della lira italiana in senso ampio, valuta nata molto prima dell’istituizione dell’Unità d’Italia, divenuta Regno e poi Repubblica negli ultimi due secoli, prima dell’arrivo dell’euro nel 2002, che ha di fatto standardizzato la maggior parte delle emissioni economiche del vecchio continente nella valuta comunitaria che utilizziamo oggi. La 1000 lire però ha un potere “nostalgico” ma anche collezionistico molto superiore a quello di altre emissioni, sia perchè è stata una delle più comuni delle ultime decadi dello scorso secolo ma anche per motivi legati all’aspetto “politico”, in quanto ha evidenziato sia il progressivo decadimento di valore della lira, divenuta importante in particolare con l’inflazione, fattore che ha fatto diventare l’emissione in questione di fatto una banconota di piccolo taglio.

Se hai questa banconota da 1000 lire guadagni un sacco di soldi: ecco quale

Abbiamo già parlato della celeberrima emissione con Maria Montessori, che rappresenta la banconota da 1000 lire più famosa, nonchè l’ultima emessa. Ma è stata solo la prima di una lunga serie di tipologie di carta moneta che hanno trovato una larga diffusione durante le ultime decadi del Novecento, e prima della Montessori la 1000 lire presentava il volto di Marco Polo, importantossimo mercante ed esploratore italiano che nel corso del 13° secolo ha viaggiato lungo quella che è stata definita la Via della Seta, anche vivendo in estremo oriente e raccontando la vita, usi e costumi della Cina medievale, racconti poi resi famosi da Il Milione. Anche questa è stata una banconota molto diffusa, stampata per quasi due miliardi di nunità dal 1980 fino al 1995, e può essere anche interessante per guadagnare qualcosa.

Come per la Montessori, anche la Marco Poco ha nelle emissioni sosititutive gli esemplari probabilmente più interessanti, riconoscibili per la presenza di una lettera X all’inizio del seriale al posto di qualsiasi altra lettera.

Le XA, XB, XC e XD sono le più rare tra le sostitutive e possono far guadagnare mediamente oltre 200 euro se in eccellenti condizioni. La XE vale almeno 250 euro se in Fior di Stampa.

1000 lire