Bollo Auto, cosa succede se non si paga? Ecco le conseguenze

La popolazione italiana, in maneira pressochè analoga a qualsiasi altra nel contesto europeo, è tenuta a pagare una differenziazione in merito a veicoli o altri beni posseduti ed utilizzati. Oltre alle varie tipologie di assicurazione, è sicuramente il bollo auto a far discutere la platea di automobilisti, in quanto si tratta di una tassa che deve essere obblgiatoriamente pagata annualmente da parte di chiunque possieda un veicolo a motore opportunamente omologato e registrato. Si tratta di un’imposta regionale, il cui importo cambia da regione a regione in maniera sensibile e tiene conto anche di fattori legati alla potenza del veicolo ed al grado di inquinamento, ma cosa succede se non viene pagato?

Bollo Auto, cosa succede se non si paga? Ecco le conseguenze

Si tratta di un’imposta tributaria disposta al pagamento da tutti coloro che risultano essere proprietari di un veicolo al Pubblico Registro Automobilistico (PRA).

E’ un obbligo di pagamento che spesso viene dimenticato perchè non esiste una data “fissa” ma la scadenza è concepita in base al periodo di immatricolazione: va infatti pagato  entro l’ultimo giorno del mese di immatricolazione ma se questa è avvenuta negli ultimi dieci giorni del mese, si può pagare anche nel corso del mese successivo a quello di immatricolazione.

Essendo una tassa tributaria basata sulla regione non porta ad eventuali multe stradali e sottrazione di punti dalla patente, tuttavia la regione di appartenenza tende a segnalare con degli avvisi postali presso il domicilio.

In questo caso sono previste sanzioni di natura crescente, via via che passa il tempo dagli avvisi di mancato pagamento:

Se viene pagato bollo nei primi 14 giorni, la sanzione sarà dello 0,1% dell’imposta per ogni giorno di ritardo, mentre dal 15esimo al 30esimo giorno l’automobilista dovrà pagare invece 1/10 dell’imposta. Dal 30esimo al 90esimo giorno, la sanzione da pagare è dell’1,67% dell’imposta.dal 90esimo giorno a un anno dalla scadenza viene invece maggiorato del 3,75%.

Trascorso un anno dalla scadenza del pagamento, il proprietario del veicolo è tenuto a pagare il 30% dell’imposta oltre agli interessi dello 0,5% per ogni 6 mesi di ritardo. Se non viene pagato per 3 anni consecutivi può essere ordinato il procedimento di cancellazione dal PRA, rendendo quindi obbligatoria una nuova immatricolazione.

Bollo Auto