Terreno abbandonato: ecco come guadagnare con un investimento

Il concetto di investimento costituisce una forma di spesa programmata in una particolare attività che, almeno nelle intenzioni dovrebbe portare nel breve-lungo periodo ad un guadagno, ma ogni forma di investimento è tale solo se viene effettuato una spesa in termini di risorse e denaro per lo sviluppo. Un terreno abbandonato costituisce almeno idealmente qualcosa di “fallimentare”, in quanto nel nostro paese a causa di eventi molto diversificati, può subentrare una certa tendenza all’abbandono di immobili ma anche di aree operative, un tempo anche floride. Ma è possibile guadagnare tramite investimento su un terreno oramai abbandonato?

Terreno abbandonato: ecco come guadagnare con un investimento

La risposta può essere affermativa, anche se bisogna valutare diversi fattori, e calcolare il giusto esborso. Sono molti i privati cittadini che a fronte di una spesa non così eccessiva, sono stati in gradi di riportare al successo un terreno oramai dismesso, magari dopo averlo convertito in altre attività.

In senso generale, i terreni possono essere suddivisi per applicazione tra l’uso agricolo/allevamento oppure uno ludico/sportivo. E’ importante analizzare le potenzialità del luogo dove è allocato ma anche l’aspetto logistico: se siamo intenzionati ad investire su un terreno per sfruttarne le potenzialità del suolo, è meglio consultare un agronomo e valutare i costi legati al trasporto.
Conviene in questo caso “puntare” su prodotti ch costituiscono nicchie di mercato, quindi coltivazioni che possono sviluppare lavanda, zafferano, bacche di goji, aloe vera e prodotti analoghi oggi molto in voga, oppure allevamenti di lumache, lombrichi ed api da miele, che trovano applicazione in particolare modo nel contesto biologico.

Alternativamente è possibile adibire lavori di ristrutturazione per sviluppare un campo sportivo, nel nostro paese vi è una particolare richiesta nell’ambito di padel, calcetto e tennis.

Fondamentale comprendere in primis come acqusire i diritti su un terreno: oltre all’acquisto effettivo, è anche possibile affittare un terreno che ha già un proprietario oppure ottenerne i diritti di utilizzo tramite l’usufrutto oppure occupando un terreno realmente dismesso, con l’autorizzazione del comune.

terreno abbandonato