Canone Rai, cosa succede se non si paga? Ecco le conseguenze

Il Canone Rai riesce a unire nelle opinioni una folta presenza di cittadini italiani, anche se per motivi poco lusinghieri in quanto questa forma di obbligo di pagamento risulta essere a dir poco “sgradita” da quasi tutti i telespettatori del nostro paese, componente che occupa buona parte del contesto informativo in generale. Nonostante ancora oggi molti continuano a “spingere” molto sull’abrogazione del Canone Rai, lo stato non può fondamentalmente farne a meno, e per non incentivare mancati pagamenti, se non si paga questa tassa televisiva sono previste conseguenze anche abbastanza gravi.

Canone Rai, cosa succede se non si paga? Ecco le conseguenze

Infatti il nome corretto è proprio Tassa televisiva, concepita addirittura nelle prime decadi del 20° secolo, quando la televisione non era ancora minimanente diffusa. Ancora oggi la “formula” prevede il pagamento di un importo fisso per ogni forma di cittadino che è munito di almeno un apparecchio televisivo in grado di decodificare il segnale dell’antenna, e il Canone Rai, come viene abitualmente chiamato, risulta essere una tassa sul possesso, e non sull’utilizzo dell’elettrodomestico.

L’importo attuale è di 90 euro, ma è probabilmente destinato a cambiare perchè almeno nelle intenzioni, la Tassa televisiva sarà portata a “sparire” dalla bolletta dell’energia elettrica, essendone legata da oramai diversi anni, nello specifico dal 2016. L’allora governo in carica, comandato da Matteo Renzi, decise al tempo di ridurre i mancati pagamenti che sono in tutto e per tutto delle evasioni, proprio associandolo alla fatturazione dell’energia elettrica.

Cosa succede se non si paga il Canone Rai? Inizialmente il pagamento viene sollecitato per alcuni mesi, poi viene fatto corrispondere un pagamento ulteriore che può essere da 2 a 6 volte superiore l’importo originale, quindi da 180 a 540 euro, al quale va aggiunto anche l’importo dovuto del Canone stesso.

Se questo non viene evaso, il debitore viene iscritto a ruolo e come qualsiasi altra forma di tassa evasa viene aperto un fascicolo. Di li a poco parte l’Iter che porta al pignoramento e all’eventuale blocco del conto.

canone rai