Hai le 100 lire piccole? Ecco quanto valgono

La storia della lira è particolarmente ricca di esemplari che nel corso degli anni hanno trovato enorme diffusione e capacità di attirare l’interesse per i collezionisti, in particolar modo a causa di una capacità di trovare enorme diffusione anche dal punto di vista culturale. Abbiamo già esaminato la 100 lire, in particolare la versione Minerva, che nel corso della seconda metà del 20° secolo è stata una delle emissioni di maggior successo in senso assoluto non solo in Italia ma anche considerato l’ambito europeo. Quando si fa riferimento alla 100 lire naturalmente si tratta della versione 1° tipo, coniata dal 1954 al 1989, prima di essere sostituita dalla 2° tipo, chiamata ufficialmente modulo ridotto ma più colloquialmente 100 lire 2° tipo oppure “piccole”.

Hai le 100 lire piccole? Ecco quanto valgono

Si tratta di un’emissione che è stata, in particolar modo in relazione alla principale, poco apprezzata da parte della popolazione italiana e per questo motivo è rimasta “attiva” solo per i primi anni 90, fino a quando è stata sostituita dalla versione Italia turrita, anche se la più diffusa alla fine resta la 100 lire 1° tipo.

Le 100 lire piccole infatti proprio nelle ridotte dimensioni sono state considerate scomode, facili da perdere ed in generale decisamente inutili, al punto che molti esercenti ai tempi hanno scelto di non accettarle in toto. Le dimensioni sono praticamente dimezzate rispetto alla 1° tipo, ossia 18,30 mm di diametro contro i 27,8 mm.

In totale sono state realizzate circa 324.000.000 esemplari, un numero non paragonabile ai quasi 2 miliardi del 1° tipo ma non sufficiente a renderle rare. Esistono comunque versioni interessanti anche di queste emissioni, coniate dal 1990 al 1992.

Nel 1990 e 1991 sono state coniate quantità minori di questa emissione che presentano i gambi della cifra 99 della data più chiusi, conferendo una maggiore unicità, ed un valore sensibilmente più alto delle altre che non superano i 2 euro. Le 100 lire piccole in questione possono valere mediamente dai 25 ai 50 euro a seconda delle condizioni di conservazione.

100 lire piccole