Attenzione alla nuova mail “svuota conto”: ecco come riconoscerla

Il web è un luogo seppur “non fisico” non necessariamente meno pericoloso in alcune situazioni, anche perchè al netto di prudenza e rassicurazioni varie, è composto da esseri umani, che a tratti tendono anche a voler “gabbare” i malcapitati. Il concetto di truffa online esiste fin dagli anni 90, con la prima diffusione del world wide web e come qualsiasi tipo di raggiro o truffa viene accuratamente visionato dalle autorità perchè risulta essere qualcosa che si evolve per stare al “passo con i tempi”. Con la diffusione degli smartphone, che sono spesso collegati ai vari conti correnti, carte prepagate o simili, il rischio di essere vittima di una truffa è sempre abbastanza alto, in particolar modo se non siamo adeguatamente informati. Da qualche settimana sta girando sul web una nuova forma di mail che ha già “svuotato” qualche conto dopo aver rubato i dati delle ignare vittime.

Attenzione alla nuova mail “svuota conto”: ecco come riconoscerla

Tutti questi raggiri utilizzano la tecnica del phishing, una forma di truffa che in buona sostanza utilizza la nomea di banche, autorità ed enti conosciute come possono essere Poste Italiane, l’Agenzia delle Entrate, oppure istituti di credito conosciuti.

Di recente, grazie alla diffusione dei servizi streaming come Netflix, Amazon Prime, Disney + e simili, i truffatori hanno intercettato questa nuova tendenza ed anche il colosso Netflix è diventato protagonista inconsapevole di questo raggiro che sfrutta proprio la tecnica del phishing, che fa leva sia sul nome conosciuto utilizzato impropriamente ma anche su una sorta di messaggio “allarmista” che invita quasi naturalmente a selezionare il pulsante/link presente nel testo del messaggio. Anche l’intestazione dello stesso risulta essere simile alle reali comunicazioni, anche se in questo caso Netflix non c’entra nulla: bisogna assolutamente cestinare questo messaggio prima possibile per evitare possibili furti di dati, che possono essere portati avanti anche solo selezionando il tasto. Ecco un esempio di email truffa:

mail svuota