Reddito di Cittadinanza, nuovi moduli per fare la richiesta: ecco quali sono

Il Reddito di Cittadinanza è indubbiamente stata, e continua ad essere, una delle misure politiche e sociali che hanno maggiormente diviso il nostro paese, da sempre tradizionalmente “separato” in numerosi ambiti. Concepito concettualmente dal Movimento 5 Stelle, ed incluso nel programma del Governo Conte I, si tratta sostanzialmente di una misura associabile a quella di un sussidio per la popolazione disoccupata (sotto forma di ammortizzatore sociale), ideato per fornire un minimo adeguatamento economico alle fasce di popolazione in maggior difficoltà, anche se il funzionamento è legato anche ad una reintroduzione nel mondo del lavoro.

Reddito di Cittadinanza, nuovi moduli per fare la richiesta: ecco quali sono

Il Reddito di Cittadinanza è stato soggetto a critiche sul funzionamento “fallace” sotto diversi punti di vista, oltre che dal punto di vista concettuale da diverse forze politiche (in particolare gli schieramenti di destra hanno più volte ribadito l’intenzione di limitarlo oppure di eliminarlo in toto), anche se oggi risulta essere fondamentale per una percentuale non indifferente di cittadini italiani. Il Governo Draghi ha modificato alcuni punti del Reddito di Cittadinanza e una nuova ordinanza che ha di fatto reso più stringenti i controlli e reso più facile perdere il diritto di mantenere il RdC e la Pensione di cittadinanza, la versione per pensionati della misura. I “reati” che bloccheranno la misura sono di più, come citato anche nella misura:

Il controllo automatizzato sulla presenza di condanne con sentenza passata in giudicato da meno di dieci anni per i reati di cui dall’articolo 7, comma 3, del decreto-legge n. 4/2019″

Spulciando tra le nuove “Condizioni necessarie per godere del beneficio” del modulo di domanda, c’è il seguente testo “alle dichiarazioni in capo al richiedente e ai componenti il nucleo familiare in merito alle misure cautelari e alle condanne per taluni reati individuati dalla richiamata normativa di riferimento”. 

Nel nuovo modulo la dichiarazione relativa al richiedente è stata separata da quella dedicata ai componenti del nucleo familiare ai quali non spetta il sussidio.

Il Portale del Reddito di Cittadinanza è stato aggiornato con i nuovi moduli, ottenibili presso Questo indirizzo.

Reddito di Cittadinanza