Cosa succede se il tuo telefono cade in acqua? Ecco la risposta!

Lo smartphone fa parte delle nostre vite al punto da risultare indispensabile per la maggior parte delle operazioni, a partire dalla comunicazione fino agli acquisti online, alla consultazione di notizie ecc. Quindi non è affatto raro assistere a smartphone caduti in acqua. Cosa bisogna fare in questi casi?

Innanzitutto verifica se il tuo modello possiede o meno la certificazione IP67 o IP68. Questa sigla sta ad indicare una resistenza alla polvere ed all’acqua.

Più precisamente, il codice IP67 segnala che lo smartphone non dovrebbe subire danni in caso di immersioni fino ad un metro di altezza, mentre il codice IP68 denota una resistenza ad immersioni di oltre un metro.

In questi casi il cellulare non dovrebbe subire alcun danno e ti basterà asciugarlo per riprenderne il normale utilizzo.

Cosa succede se il tuo telefono cade in acqua? Cosa non fare

Non si deve assolutamente utilizzare il telefono e questo vale per qualsiasi funzione, chiamate incluse e non si deve premere alcun pulsante.

Non si deve agitare troppo il telefono, anzi l’ideale sarebbe non muoverlo affatto e non soffiarci sopra per evitare che l’acqua possa raggiungere ogni parte del dispositivo, anche quelle eventualmente ancora asciutte.

Non utilizzate dispositivi come microonde o asciugacapelli per asciugarlo.

Non attaccarlo assolutamente al caricabatteria se è da poco caduto in acqua e non sei certo che si sia asciugato perfettamente. Se invece la caduta è avvenuta mentre era in carica, stacca immediatamente la corrente prima di procedere con qualsiasi operazione.

Se non sei un esperto, evita di disassemblare il cellulare.

Cosa fare

La prima accortezza da prendere consiste nello spegnere il cellulare ed estrarre la sim, la micro SD se è presente e rimuovere la batteria se il modello lo consente, il tutto prestando attenzione a muovere il cellulare il meno possibile.

Tamponalo delicatamente con un panno in spugna o con della carta assorbente.

Se lo possiedi, puoi utilizzare un apposito sacchetto deumidificante per dispositivi elettronici.

Un metodo molto efficace e testato da tante persone per asciugare lo smartphone è quello del riso o del gel di silice.

Questo metodo, completamente sicuro, consiste nell’immergere il dispositivo in un recipiente contenente uno di questi due elementi.

Infatti, sia il riso che il gel di silice hanno un forte potere disidratante e sono in grado di assorbire l’acqua penetrata all’interno.

Si consiglia di lasciare il cellulare nel recipiente per 24/48 ore circa, prima di procedere a verifica.

telefono acqua