Nuovo Bonus Energia in vista: ecco le agevolazioni in programma

Con tempi stretti che si configurano per la creazione del nuovo esecutivo, formato dalla maggioranza vincente composta dalla coalizione di centrodestra, il nuovo esecutivo è già chiamato a gestire una situazione decisamente complessa sotto molti punti di vista, con il contesto dell’energia che inevitabilmente riveste un ruolo di primo piano nel contesto sociale e politico odierno, in particolar modo con la situazione politica internazionale. Quello che sarà probabilmente il governo Meloni, il primo guidato da una donna, dovrà provvedere a promulgare, modificare e magari confermare diverse forme di agevolazione. Quali sono i vari bonus energia che saranno confermati oppure sviluppati da 0?

Nuovo Bonus Energia in vista: ecco le agevolazioni in programma

Entro la fine del 2022 l’esecutivo dovrà approvare il nuovo bilancio di stato, ossia in buona sostanza la “lista della spesa” con tutti costi previsti, documento estremamente importante per lo stato in quanto certifica le intenzioni dell’esecutivo di turno.

Se molti dei Bonus come quello dei trasporti, che porta ad uno sconto fino a 60 euro a fronte dell’acquisto di un eventuale abbonamento per mezzi pubblici oppure il Bonus Bollette che limita l’aumento delle forniture di gas e luce per gli ISEE sotto una certa soglia, avranno un decorso ed una validità fino al prossimo 31 dicembre, per altri come il taglio delle accise per i carburanti, altra “mossa” necessaria, portata avanti dal governo Draghi dall’inizio della guerra in Ucraina per limitare gli aumenti, la scadenza è programmata per la fine del mese di ottobre.

Considerata la situazione che non sembra voler migliorare sotto il punto di vista della politica internazionale, è abbastanza probabile che l’esecutivo dovrà porre un freno anche momentaneo all’aumento delle bollette, magari con una soglia ISEE meno restrittiva, anche in virtù di un’inflazione che non sembra voler dare  tregua in particolar modo alle fasce di cittadini dal reddito medio basso.

bonus mobili 600 euro 200 150