Hai i 2 euro con Piazza San Pietro? Il valore ti sorprenderà!

Il contesto numsismatico, ossia quello che si occupa di catalogare ed studiare qualsiasi forma di emissione monetaria, è da sempre molto interessante, perchè prende in esame i diversi dettagli e fattori che costituiscono quelle che di fatto sono le monete e le banconote che costituiscono le emissioni che utilizziamo o che abbiamo usato in passato. Anche il Vaticano, data l’importanza culturale e storica che ha da secoli nel nostro paese ma che influenza anche gran parte del mondo, emette una versione proprietaria dell’euro, come è stato prima per la lira, pur non facendo parte dell’Unione Europea. Oltre alle tradizionali emissioni, dal 2004 il Vaticano utilizza anche emissioni da 2 euro proprietari, e molti di questi sono molto interessanti dal punto di vista collezionistico.

Hai i 2 euro con Piazza San Pietro? Il valore ti sorprenderà!

Un esempio è costituito proprio dalla prima emissione commemorativa da 2 euro, coniata nel 2004 per commemorare il 75 anniversario dalla fondazione della città del Vaticano, avvenuta nel 1929. Non a caso sulla moneta è presente proprio una raffigurazione di piazza san Pietro con tanto di Basilica, che costituisce simbolicamente l’essenza della città del Vaticano. Sullo stesso lato è presente anche la dicitura “75° ANNO DELLO STATO” mentre in alto verso destra le date “1929 – 2004”.

Dall’altra parte l’emissione è identica a qualsiasi altra da 2 euro.

Il valore, sia per una questione simbolica ma anche in virtù del fatto che è stata la prima edizione commemorativa del Vaticano, è alto, infatti una moneta di questo tipo può portare ad un guadagno anche di 120 euro, a patto che l’esemplare presenti condizioni assolutamente perfette, altrimenti la valutazione è destinata globalmente a calare.

2 euro