Case 1 euro 2022: ecco dove trovarle

Investire “sul mattone”, ossia in qualche forma di immobile, generalmente abitazioni, non sempre garantisce un successo, una qualche  forma di ritorno economico, anche perchè i fattori che possono decretarne l’insuccesso sono oramai molti. E’ il caso del “fattore scatentante” che ha contribuito a sviluppare l’iniziativa delle case a 1 euro, un’idea concepita da un piccolo borgo italiano poco più di 10 anni fa ma che in poco tempo si è rivelato un ottimo modo per rivalutare abitazioni e comuni, oltre che a sviluppare interesse concreto in luoghi spesso dimenticati.

Case 1 euro 2022: ecco dove trovarle

Il fenomeeno dello spopolamento chiamato anche deurbanizzazione ha trovato un nuovo “Picco” a partire dagli anni 80 del 20° secolo, e che ha di fatto “svuotato” numerosi comuni della popolazione, orientata a spostarsi nei centri urbani se non addirittura all’estero. E’ stato il comune di Salemi a optare per l’iniziativa Case a 1 euro, che nella sua forma originale ha fatto parte di un’opera di riqualificazione piuttosto ambiziosa.

Numerose abitazioni un tempo appartenute a privati, oramai “nelle mani” dell’amministrazione locale, sono state messe in vendita ad un prezzo simbolico di 1 euro e opportunamente rivalutate e organizzate per la vendita attraverso una polizza obbligatoria per tutti gli interessati, che devono farsi carico delle spese di ristrutturazione. In questo particolare contesto storico queste ultime spese possono risultar meno gravose con il grande numero di bonus ed agevolazioni.

L’idea di Salemi è stata un successo al punto che nel corso degli anni numerosi altri comuni italiani hanno optato per questa iniziativa, anche per avere un ritorno in termini di popolarità e visibilità.

Attualmente tra i comuni che aderiscono all’iniziativa figurano anche i seguenti.

  • Palma di Montechiaro –  Agrigento
  • Canicattì – Agrigento;
  • Racalmuto – Agrigento;
  • Grotte – Agrigento;
  • Termini Imerese – Palermo;
  • Salemi – Trapani;
  • Rose – Cosenza;
  • Altavilla Silentina – Salerno;
  • Bisaccia – Avellino;
  • Montresta – Oristano;
  • Santi Cosma e Damiano – Latina.
  • Borgomezzavalle – Verbano Cusio Ossola;
  • Fabbriche di Vergemoli – Lucca;
  • Oyace – Aosta – Valle D’Aosta.
  • Lecce nei Marsi – L’Aquila;