moneta quercia moneta aquila100 lire timone valore vale casa antica lire

Hai trovato la moneta con l’aquila? Assurdo, ecco il valore

Da sempre le monete costituiscono un’importantissima fonte simbolica, in quanto le emissioni spesso ancora oggi presentano stemmi, sigle e qualsivoglia forma di simbolo che è in qualche modo riconducibile ad un particolare contesto sociale, in generale si tratta di emissioni che hanno un significato più o meno comune, come può essere l’aquila, adottato ad esempio fin dalle antiche civiltà come quella romana ma anche da nazioni come la Germania a partire dal 19° secolo. Anche oggi, nel 21° secolo è piuttosto semplice trovare una particolare moneta con l’aquila, ma quanto può valere?

Hai trovato la moneta con l’aquila? Assurdo, ecco il valore

Si tratta delle emissioni standard della Germania, che ha optato per apporre l’aquila araldica, simbolo di sovranità tedescaad ali spiegate, sulle monete da 1 e 2 euro tradizionali, quindi non su quelle commemorative.

Rispetto alla maggior parte delle altre nazioni, le monete tedesche sono realizzate in diverse zecche, in rispettive città della Germania, e queste sono solite apporre delle lettere che indicano la città di produzione.

In generale, concentrandosi prevalentemente sulle emissioni da 2 euro, si tratta di monete non rare, in quanto sempre realizzate in grandi quantità dalle città tedesche ma esistono particolari tirature che sono tendenzialmente più rare di altre.

Si tratta ad esempio delle monete da 2 euro con l’aquila del 2004, che riportano il segno della Zecca di Stoccarda (F) e il segno della Zecca di Karlsruhe (G), emissioni che non sono state concepite per la diffusione tradizionale ma esclusivamente come parte dei divisionali vale ad dire kit specificalemente concepiti per i collezionisti. Questo significa che queste monete, prese singolarmente possono avere esclusivamente origine in quanto parte di questi kit, quindi se troviamo, o sono state rubate, o smarrite da qualche collezionista ed il valore può essere molto vario, a partire dalle poche decine di euro fino a diverse centinaia, tutto dipende dalla “richiesta” da parte del compratore e dalle condizioni di conservazione.

moneta aquila