Ethereum

Ethereum, profondo calo dopo il Merge: cosa accadrà?

Ethereum è una delle principali criptovalute esistenti sul mercato, nonostante sia stata creata molto dopo la prima in assoluto, ossia Bitcoin, oggi resta la seconda in termini di successo, transazioni ed investimento nonchè capitalizzazione totale. Spesso definita molto più di una criptovaluta, in quanto utilizza un ecosistema ed una struttura proprietaria “governata” dalla valuta Ether che funge sia da reale valuta ma anche da “carburante” per far funzionare l’intero sistema. Concepita dal giovane Vitalik Buterin, nato in Russia ma naturalizzato canadese, nel 2015 ha rapidamente portato un concreto interesse da parte di piccoli ma anche grandi investitori, attratti dalla grande flessibilità e dal funzionamento, basato sugli smart contract (i contratti intelligenti) che rendono la valuta all’avanguardia rispetto a Bitcoin. Recentemente Ethereum ha visto portare a termine un concreto aggiornamento che però almeno per ora non ha avuto effetti posititivi sul valore.

Merge completato

Si tratta del Merge, processo che negli scorsi giorni ha sostanzialmente cambiato l’intera struttura della valuta che in precedenza operava con il protocollo Proof of Work (POW) mentre ora funge su un protocollo Proof of Stake (POS), che permette una migliore ottimizzazione in senso generale delle transazioni, ma anche un drastico calo del consumo di energia, vero tallone di Achille per quasi tutte le valute basate su crittografia, Bitcoin inclusa.

Ethereum, profondo calo dopo il Merge: cosa accadrà?

Attualmente il valore non solo non è aumentato ma è addirittura crollato sotto i 1.400 dollari statunitensi per singolo Ether (la valutazione attuale è di 1.343,00 dollari). Secondo gli esperti si tratta di un naturale e momentaneo calo dovuto alla stabilizzazione del mercato, e anche dallo scetticismo causato dai “tradizionalisti” del mining, che in pochi giorni si sono visti di fatto modificare sensibilmente la struttura che non è più concepita sul mining.

Ethereum ha perso oltre il 20 % di valore rispetto alla prima parte di settembre ma sono in molti a prevedere un nuovo picco entro la fine del 2022.

Ethereum