bonus mobili 600 euro 200 150

Bonus 200 euro per Partita IVA: ecco chi e come può richiederlo

I lavoratori autonomi spesso ricevono minori incentivi, oltre alle pochissime agevolazioni e servizi che invece un lavoratore dipendente ha.

Bonus Partita Iva.

Esistono però una serie di bonus aperti anche alle professioni autonome. Facciamo chiarezza.

Anche per lavoratori autonomi e liberi professionisti è prevista l’erogazione di misure di sostegno contro il caro prezzi. L’importo e il limite di reddito da rispettare per riceverlo però non sono ancora stati stabiliti.

L’iniziativa del Governo.

Come previsto dall’articolo 33 del Decreto Aiuti, le cifre e di conseguenza la platea di potenziali beneficiari, devono essere definiti con un decreto attuativo del Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali.

Il via libera del Consiglio dei Ministri dello scorso 2 maggio aveva fatto pensare a un bonus di 200 euro una tantum. Un importo erogato una volta sola, per tutte le categorie di beneficiari, dai lavoratori dipendenti ai pensionati, compresi gli autonomi e i professionisti.

Requisiti da avere.

Ma non è così. Cifre e meccanismo di erogazione per questi ultimi saranno diversi dalle altre categorie di lavoratori.

Stando a quanto previsto dall’articolo 33 del DL Aiuti, viene istituito un Fondo presso il Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali con una dotazione finanziaria di 500 milioni di euro per l’anno 2022 per alcune categorie.

Nello specifico lavoratrici e lavoratori autonomi,  professioniste/i iscritte/i alle gestioni previdenziali dell’Istituto nazionale della previdenza sociale (INPS).

Il testo dovrà stabilire anche il limite di reddito 2021 da rispettare per poter ottenere l’assegno contro il caro prezzi.

Se in alcuni casi è stata prevista una soglia massima di 35.000 euro, per autonomi e professionisti resta da definire e con molta probabilità sarà più bassa restringendo la platea di coloro che ne possono beneficiare.

Una buona parte della platea di beneficiari riceverà il bonus a luglio 2022, come anticipato dal Governo subito dopo l’approvazione del DL Aiuti. Per una grossa fetta di destinatari, inoltre, sarà automatico.

Partita Iva, quanto attendere.

L’attesa per le partite IVA con molta probabilità sarà più lunga. Il testo del provvedimento emergenziale è arrivato in Gazzetta Ufficiale lunedì 17 maggio.

A partire da questa data il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e il Ministero dell’Economia e delle Finanze hanno 30 giorni per adottare il decreto attuativo.

Autonomi e professionisti non riceveranno il bonus automaticamente. Bisogna, quindi, considerare anche i tempi tecnici per l’invio delle domande da parte degli aspiranti beneficiari e quelli per la lavorazione.