francobollo seta ricco francobolli rari

Se trovi questi francobolli rari diventi ricco: ecco quali cercare

Nell’etimologia comune la parola filatelia proviene dal greco e dal latino ed è formata da due termini che indicano la passione e la “franchigia” (atelia), e questa terminologia viene utilizzata comunemente per definire il collezionismo di francobolli. Il termine franchigia infatti identifica proprio queste “stampe”, che costituiscono un’invenzione non antica ma che ha avuto un’enorme impatto sul sistema postale di tutto il mondo. Ma cos’è u nfrancobollo? Si tratta di un’emissione sviluppata dai singoli stati generalmente in carta dentellata e gommata con un valore facciale visibile che hanno la funzione di “copertura” delle spese di affrancatura. Il francobollo serve sostanzialmente per pagare in anticipo la tassa di trasferimento, non obbligando quindi il destinatario a pagare niente. I francobolli sono diventati quasi subito oggetti da collezione e gli appassionati sono pronti a “sfidarsi” a colpi di francobolli rari.

Se trovi questi francobolli rari diventi ricco: ecco quali cercare

Al mondo esistono varietà sterminate di francobolli, tutti corredati da storie interessanti che spesso influenzano molto il valore finale. Tra i più famosi e rari spiccano i seguenti.

Il “Cigno invertito”

Conosciuto sopratutto con il termine di Inverted Swan, questo francobollo è datato 1855, sviluppato in Australia, precisamente nella città di Perth. Si tratta di uno dei primi errori di stampa di francobolli mai registrati. Il Cigno risulta esser nella posizione corretta, ma è la cornice ad essere invertita. Rapidamente l’errore fu notato ma alcuni “pezzi” sono sopravvissuti e un esemplare oggi è valutato mediamente oltre 35 mila euro.

francobolli rari

Trinacria

Francobollo del Regno delle Due Sicilie, sviluppato in ridotte quantità poco prima dell’unificazione del paese. Appartengono ad una serie di vari “tagli” monetari espressi in “grani”, tutti di colore diverso. Il più raro è di colore rosato, dal valore di mezzo grano, e può valere una cifra decisamente importnte se in eccellenti condizioni, pari a oltre 300.000 euro data la rarità anche perchè di esemplari integri ne restano realmente pochissimi.

francobolli rari