dogecoin 2 domani

Se acquisti Dogecoin adesso sei ricco: ecco perché. “Pazzesco”

Si tende a “percepire” meno il peso delle criptovalute in senso generico del termine in questo 2022 almeno in questi primi mesi: a partire da Bitcoin, la “progenitrice” del concetto stesso di criptovaluta fino a quelle “minori”, le diverse criticità che hanno colpito il contesto crypto, anche a causa di alcuni fenomeni non strettamente collegati come la crisi energetica e la guerra in Ucraina, che hanno portato la maggior parte dei paesi ad investire su altre forme di valute. Dogecoin ha subito in modo particolare questo “calo”, in quanto come ogni criptovaluta viene influenzata nel valore sostanzialmente in base alla quantità di interesse degli investitori che comprano e vendono i rispettivi token.

Se acquisti Dogecoin adesso sei ricco: ecco perché. “Pazzesco”

Dogecoin ha avuto un ruolo importante per far comprendere il concetto di criptovaluta, nel bene e nel male, anche ai profani. Lo sviluppo risale al 2013 ad opera di due programmatori, Billy Marcus and Jackson Palmer appassionati di Bitcoin, che ai tempi stava giusto iniziando a far parlare di se, principalmente per motivi “goliardici” , in quanto pur essendo considerabile una criptovaluta in tutto e per tutto, l’idea iniziale prevedeva una sorta di “parodia” proprio di Bitcoin. L’aspetto del Doge meme, ossia il cane di razza Shiba Inu con l’espressione particolare, molto noto sul web. Se inizialmente è stata adibita sopratutto alle raccolte fondi, e come strumento per accumulare denaro in beneficienza, Dogecoin anche per una buona struttura tecnica, ha iniziato a trovare numerose capitalizzazioni e supporto concreto sia da parte degli investitori ma anche quello di personaggi famosi coome Elon Musk che fin dal principio ha manifestato grande interesse e supporto concreto: il valore di Dogecoin da quasi impercettibile è  iniziato ad aumentare in modo importante circa due anni fa, fino a raggiungere il “picco” lo scorso anno quando un singolo token DOGE ha superato i 61 centesimi di dollaro, per poi “calare” in maniera comunque prevedibile mesi dopo.

Ciò significa che chi ha investito anche poche decine di dollari prima del 2020 su Dogecoin ha sicuramente percepito un guadagno concreto in termini di valoore, anche se Doge oggi vale 0,0630 dollari, ossia molto di meno, può comunque ambire ad un supporto, almeno teorico, che continua di Elon Musk (come ha annunciato di recente su Twitter).

dogecoin 2 domani