Dogecoin, ecco le previsioni che tutti aspettavano: “pazzesco”

Il mondo delle criptovalute può considerarsi assolutamente “giovane”, essendo di fatto “nato” con Bitcoin, che è nato nel 2009 nella sua prima versione stabile, ed ha aperto il contesto delle valute decentralizzate interamente concepite attraverso i dati crittografati. Dopo alcuni anni, proprio Bitcoin ha permesso ai primi “temerari” investitori di questo nuovo mondo di interessarsi a concetti come blockchain e terminologie come whales, bear e altre forme che identificano il mondo finanziario anche legato alle criptovalute. Nel 2013 è stata sviluppata la prima forma di meme crypto, ossia la prima criptovaluta che risulta essere concepita per fini “ludici”, ossia Dogecoin che anche nell’assonanza nel nome tradisce una similitudine con Bitcoin.

Dogecoin, ecco le previsioni che tutti aspettavano: “pazzesco”

La parabola di Dogecoin è emblematica del contesto nel corso di quasi dieci anni ha evidenziato i pregi e difetti di valute che non sono controllabili e gestibili direttamente da enti e governi, o qualsiasi forma di autorità centrale. Dogecoin infatti ha incontrato rapidamente i favori di numerosi investitori, appassionati e curiosi, che hanno iniziato ad acquistare i token della valuta con il logo del cane Doge, simbolo di un popolare meme del web, inizialmente destinato ad un utilizzo “nobile”, in quanto questa criptovaluta è stata sfruttata per raccolte fondi ed altre iniziative di beneficienza. Esponenti come Elon Musk hanno portato il primo vero successo alcuni anni fa e nel 2021 ha manifestato il “picco” di valore, “toccando” anche una capitalizzazione di 50 miliardi di dollari, entrando nella top 5 delle criptovalute per capitalizzazione.

Di recente anche Dogecoin ha “mostrato il fianco” ed ha subito un brusco calo ma nuovamente è intervenuto Elon Musk, che ha di fatto “acquistato” Twitter, e ancora più di recente ha manifestato proprio tramite il social media ha annunciato che continuerà a supportare criptovalute come Dogecoin.

Questo ha permesso in poche ore alla criptovaluta di trovare un più che discreto aumento del 15 % rispetto al valore precedente, e l’intenzione di includerla come valuta di pagamento all’interno dei social media da parte dello stesso magnate potrebbe portare a “nuovi picchi” di valore.

dogecoin domani