Quanto valgono le 500 lire con le bandiere al contrario? “Pazzesco”

La storia della lira italiana è indubbiamente tra le più interessanti dell’intero panorama numismatico, a causa sia dell’importante numero di monete e banconote che hanno costituito la principale valuta italiana prima dell’arrivo dell’euro, ma anche per il valore storico delle emissioni. Molte di queste infatti sono entrate di diritto nella storia della moneta e ancora oggi gli esemplari sono particolarmente ambiti dai collezionisti, anche per la “storia” che si portano dietro. Tra  le più famose monete del 20° secolo spiccano sicuramente le 500 lire, in particolare le prime metalliche in assoluto.

Emissione storica

Le 500 lire con le bandiere sulle caravelle costituiscono la “prima serie” di questo taglio monetario dell’Italia repubblicana: a partire dal secondo dopoguerra, la produzione di monete è stata completamente rivoluzionata dopo il referendum del 1946 che ha reso l’Italia una repubblica e circa un decennio dopo ha preso forma la prima 500 lire denominata Caravelle per la presenza delle imbarcazioni divenute famose durante quella che sarà famosa come la scoperta dell’America. E’ stata coniata in buon numero durante il periodo del boom economico, precisamente dal 1958 al 1967. Se una normale Caravelle vale poche decine di euro, la situazione cambia completamente per una emissione con le bandiere al contrario, ossia quella che viene chiamata per l’appunto Caravelle al contrario.

Quanto valgono le 500 lire con le bandiere al contrario? “Pazzesco”

Si tratta dell’emissione di prova de 1957, realizzata in appena un migliaio di esemplari perchè la versione finale fu modificata quando fu chiaro che le bandiere a sinistra facevano capire che le imbarcazioni viaggiassero al contrario, ecco perchè a partire dal 1958 queste furono spostate a destra. Una moneta Caravelle sbagliate è tra le più ambite della lira, in quanto rappresenta un vero e proprio “feticcio” per i collezionisti: un esemplare in buone condizioni vale almeno 4000 euro, cifra che aumenta fino a 8000 per una moneta in ottime condizioni. All’asta una moneta in perfetto stato può far guadagnare fino a 12.000 euro.

500 lire