500 lire argento caravelle

Trovare le 500 lire con le caravelle sarebbe una fortuna: il valore

La storia della lira è costellata da tantissimi esemplari diventati negli anni successivi a quelli di realizzazione simbolici e caratteristici: i più famosi e ambiti dai collezionisti sono costituiti prevalentemente da monete divenute rare “per sbaglio”, a fronte di circostanze particolari ma che, in vari modi, hanno fatto entrare le emissioni nella storia della valuta italiana. Del resto in circa 2 secoli la lira ha cambiato “volto” più volte per adattarsi ai contesti più diversi. Uno degli esempi più famosi di moneta rara e ambita è costituito dalla 500 lire con le Caravelle, in particolare, un esemplare specifico di questa emissione.

Trovare le 500 lire con le caravelle sarebbe una fortuna: il valore

Dal punto di vista storico è una moneta molto importante, dal grande impatto simbolico, in quanto è stata la prima moneta da 500 lire coniata dal nostro paese: realizzate in Argento 835% dal 1958 fino al 1967 con buona regolarità (e fino al 2001 in un ristretto numero di esemplari per i collezionisti), la Caravelle deve il proprio nome alla raffigurazione delle navi di epoca rinascimentale che sono diventate il simbolo di questa emissione disegnata da Pietro Gianpaoli e Guido Veroi, che ha curato proprio la raffgurazione delle navi. L’altro lato reca un’immagine di una donna di profilo “basata” sulla moglie di Gianpaoli, contornata da 21 stemmi relativi comuni italiani.

Se le Caravelle più comuni hanno un valore discreto (valgono dai 6 ai 60 euro, a seconda delle condizioni), la più famosa è la molto conosciuta Caravelle sbagliate, una specifica emissione coniata nel 1957 che è formalmente identica a quelle sviluppate successivamente eccezion fatta per due dettagli: quello più evidente è la presenza delle bandiere sulle navi che sono “controvento”, essendo rivolte a sinistra e non a destra. In piccolo è inoltre riportata la dicitura Prova. In fase di coniatura “definitiva” le bandiere furono poi spostate nella posizione naturale, quindi le prova sono rarissime e molto ambite.

Una moneta da 500 lire del 1957 vale almeno 5000 euro se ben tenuta in condizioni particolarmente favorevoli può “andare via” a oltre 12 mila euro.

lire caravelle