multa bancomat errore banca addio bancomat attenzione

Bancomat e prelievi è stop ufficiale: ecco da quando

Il denaro elettronico nel nostro paese viene solitamente “grattuppato” nel contesto legato a quelli che possono essere effettuati tramite carta elettronica, quindi Bancomat. Anche se questo nome viene utilizzato in maniera genericamente anche per definire un’azione come il prelievo (“Vado a fare un Bancomat” è una frase entrata nell’utilizzo comune) oltre che gli sportelli ATM, questa parola definisce un consorzio che da oltre 30 anni gestisce la struttura ed il circuito di pagamento che è stato tra i primi a trovare diffusione nel nostro paese. Anche Bancomat SpA tuttavia sta attraversando un fase di profondi cambiamenti. In un futuro non così remoto infatti il connubio tra l’idea “generica” del Bancomat ed i prelievi cambieranno.

Meno contante

Anche se i tradizionali metodi di pagamento sono ancora molto utilizzati, la moneta elettronica è destinata a rappresentare in modo sempre più costante e “diretto” il contesto economico del prossimo futuro. Bancomat continuerà ad essere operativo ed in “evoluzione” dal punto di vista del circuito di pagamento (in sostanza, quello che viene utilizzato quando paghiamo con una carta Bancomat), per quanto riguarda il contesto dei prelievi, ancora estremamente diffusi, la situazione è diversa.

Sopratutto nelle grandi città gli ATM adibiti sopratutto a questa operazione stanno infatti diminuendo da diversi anni, e la motivazione principale è pratica: le spese di gestione sono oramai troppo elevate per le banche che operano molto di più attraverso l’home banking. Meno ATM significano meno prelievi, e questo si ripercuote anche sulle strategie delle banche: alcune come Conto Arancio (e l’intero gruppo ING, di provenienza olandese, molto diffuso in tutto il territorio europeo) già a partire dal 2021 ha scelto di rimuovere ogni forma di filiale e sportello dal territorio italiano, e questa strada sta per essere intrapresa anche da banche nostrane.

Bancomat e prelievi è stop ufficiale: ecco da quando

Nel breve periodo questo comporterà una rivalutazione dei costi legati alle commissioni di pagamento, ossia quando si preleva presso uno sportello che non fa parte della nostra banca, che saranno rivalutate entro la fine dell’anno.

Prima del prossimo decennio comunque è abbastanza certo che prelevare, in senso generale, rappresenterà un’azione ancora molto diffusa.

allerta bancomat non abilitato multa prelievi prelevare