terreno abbandonato

Fare soldi con un terreno abbandonato è possibile: ecco come

Investire “nel mattone” o in qualsiasi altra forma di bene immobile è da sempre considerato un’idea valida, almeno in maniera generica: non esiste tuttavia settore completamente immune da crisi, e sopratutto per quanto riguarda i terreni, questi non sempre portano i frutti sperati. Anche porzioni di terra un tempo estremamente remunerativi possono andare incontro a problematiche di vario tipo. Ma è possibile fare soldi con un terreno abbandonato?

Fare soldi con un terreno abbandonato è possibile: ecco come

Dipende, ma le possibilità sono comunque parecchie, tenendo conto comunque diversi fattori come la località, la dimensione, ed il tipo di collegamento con i percorsi stradali. Inoltre dipende da quello che vogliamo farci: non tutti risultano adatti alla coltivazione, in questo caso potrebbe essere una buona idea convertire il terreno per sviluppare ad esempio un alveare così da sviluppare miele (anche se in questo caso è opportuno scegliere un terreno magari fuori città, non distante da gruppi di fiori), oppure allevamenti di lumache, particolarmente in voga in questo periodo per vari settori, a partire da quello gastronomico oppure cosmetico.

Se il terreno è invece adatto alla coltivazione, non è strettamente necessario fare grandi investimenti: è possibile infatti abilitare l’affitto del terreno, permettendo così a chi ha i mezzi di usufruirne, dietro un pagamento mensile oppure attraverso parte del raccolto.

In generale è possibile acquisire un terreno attraverso la compravendita vera e propria, la donazione oppure l’usucapione. Quest’ultima vita permette di diventare proprietari di un territorio non reclamatao se dopo 10 anni dall’utilizzo nessuno può dimostrarne la proprietà.

Interessanti anche le possibilità di “conversione” a terreno sportivo, sopratutto in vista della bella stagione, anche se ciò richiede un livello di investimento vero e proprio. Un campo di calcetto è remunerativo ma richiede anche l’installazione degli spogliatoi, ma c’è anche la possibilità di sfruttare il padel, disciplina di grande tendenza.

terreno abbandonato

Come diventare proprietari di un terreno abbandonato?

C’è un modo incredibilmente utile per poter diventare proprietari in maniera assolutamente gratis di un terreno abbandonato. Che esso sia edificabile, agricolo o boschivo non cambia nulla. Si tratta infatti dell’usucapione. Per avvalersi di questo procedimento ci basterà utilizzare questo terreno per un tot di anni senza che nessuno ne richieda la proprietà.

Quanto costa un terreno abbandonato?

I prezzi non sono assolutamente alti. Si parte addirittura dai 25 centesimi a metro quadro fino ad arrivare anche ai 5 euro. Chiaramente tutto dipende dalla destinazione d’uso di tale terreno abbandonato. Solitamente, comunque, la media del prezzo varia tra i 90 centesimi ed i 3 euro.

Come capire se un terreno è abbandonato?

La prima cosa da fare sarebbe quella di andare a controllare al Catasto la proprietà di tale terreno. Per questo avremmo comunque bisogno di conoscerne la particella in maniera tale da capire a chi possa appartenere. Avendo questi dati possiamo infatti richiedere una visura catastale che ci fornirà tutte le informazioni di cui abbiamo bisogno.

Come si acquista un terreno dal Comune?

Abbiamo bisogno di fare una richiesta scritta. Innanzi tutto dobbiamo contattare l’orto urbano e poi consegnare la domanda presso il nostro comune di residenza o comunque presso il comune che detiene la proprietà di questo terreno. Quest’ultima verrà dunque analizzata e vi sarà fornita una risposta favorevole o non favorevole per l’accordo finale.

Come evitare di perdere un proprio terreno abbandonato?

Se sei in possesso di un terreno che non utilizzi e che quindi è totalmente abbandonato e non vuoi perderne la proprietà attraverso l’usucapione bisogna fare molta attenzione. Non servirà infatti solamente inviare una lettera scritta da un avvocato ma vi è bisogno di un vero e proprio atto giudiziale.