telepass

Telepass, multa salatissima se usata su un’altra targa: “attenzione”

Il Termine Telepass è entrato da oramai molti anni nell’immaginario collettivo, anche se non si tratta di una tecnologia così “vecchia” come potrebbe sembrare. I fattori che hanno reso Telepass così diffuso anche nella cultura italiana sono riscontrabili nella incredibile diffusione e nella unicità del suo funzionamento, che è cambiato solo marginalmente negli ultimi anni. Si tratta in buona sostanza di un servizio di pedaggio automatizzato, che utilizza due dispositivi, uno dotato di transponder, presente a bordo dell’automobile che comunica con il casello autostradale specificamente adibito così da segnalare il pagamento con il “passaggio”. Il tutto è gestito attraverso vari profili di abbonamento, che prevedono l’associazione di ogni dispositivo al veicolo attraverso la targa di quest’ultimo.

Telepass, multa salatissima se usata su un’altra targa: “attenzione”

Cosa succede quando si fa utilizzo di un dispositivo Telepass non associato alla targa del nostro veicolo? Questo può accadere quando ad esempio si presta il nostro dispositivo ad un amico o un parente. Si tratta di una sorta di comportamento “ambiguo” per il servizio che comunque nella maggior parte dei casi non scaturisce problemi. Questo perchè, se i due dispositivi funzionano correttamente, il passaggio del veicolo e quindi il naturale “calcolo” del pedaggio viene calcolato senza problemi, attraverso i caratteristici due bip acuti. Il problema si pone se a causa di qualche malfunzionamento questo non avviene: in questo caso il casello, essendo munito di un apparecchio fotografico, controlla proprio tramite questo strumento la targa posteriore del veicolo, per verificarne la corretta corrispondenza. Se la targa non corrisponde, il passaggio viene comunque permesso ma viene calcolato in base alla tratta più lunga possibile, anche se in realtà si è percorso un tratto minore. Si tratta di una forma di “penalità” che può anticipare anche la multa vera e propria, se questo comportamento viene perseguito a lungo. La contravvenzione media in questo caso risulta essere di 85 euro, ma in alcuni rari casi può superare i 400 euro se si configura il reato di truffa.

telepass