Dogecoin, acquista e diventi ricco: ecco quanto varrà. “Pazzesco”

Un tempo “oscuro” e “distaccato” dalla finanza tradizionale, il mondo delle criptovalute ha iniziato ad essere considerato dai contesti tradizionali a partire dai primi anni dello scorso decennio, sopratutto grazie a Bitcoin, che di fatto ha “sdoganato” l’idea di una valuta basata su crittografia. Criptovalute come Dogecoin, partendo dal “nulla”, sono riuscite a conquistare una larga fetta di investitori, inizialmente facendo leva su un aspetto “ludico” delle crypto, diventando una “cosa seria” in pochi anni.

Meme coin

Uno dei segreti di un successo di una valuta basata su crittografia è da ricercarsi indubbiamente nella diffusione e nella “viralità” sul web, sopratutto quando si tratta di una meme coin, ossia una valuta nata “per gioco”. Dogecoin, sviluppata nel 2013, è indubbiamente simbolica da questo punto di vista in quanto è nata proprio come parodia di Bitcoin, che proprio in quel periodo aveva iniziato a “farsi strada” (in quell’anno ha raggiunto per la prima volta i 1000 dollari di valutazione).

Nel giro di pochissimo tempo Dogecoin, che è sfruttabile principalmente come struttura di pagamento digitale, ha inizato a raccogliere consensi e capitalizzazioni da subito: utilizzata come piattaforma per raccogliere fondi attraverso enti benefici, ha visto il proprio valore, inizialmente risibile, salire a percentuali importanti anche grazie all’influenza di numerosi investitori famosi. Come ogni criptovaluta infatti la valutazione viene modificata in base all’acquisto di token, non potendo affidarsi su una base tecnologica particolarmente avanzata. La richiesta è ancora più essenziale per Dogecoin anche perchè, rispetto a Bitcoin, i tokens risultano potenzialmente illimitati.

Dogecoin, acquista e diventi ricco: ecco quanto varrà. “Pazzesco”

Chiunque abbia investito su Dogecoin anni fa, può aver riscontrato un più che interessante “gruzzoletto”, anche se ora si trova in una netta condizione di ribasso. Nonostante ciò, potrebbe essere nuovamente Elon Musk a fornire un “boost” di valore a Dogecoin, avendo dichiarato che sta prendendo in considerazione l’idea di utilizzare Dogecoin come forma di pagamento/donazione all’interno di Twitter: già solo l’acquisizione del social da parte del magnate ha provocato un sensibile rialzo, che potrebbe intensificarsi fino a oltre il 50 % il valore attuale nel giro di poche settimane.

dogecoin mese