Telepass, 30% in meno sul pedaggio: ecco come ottenere lo sconto

Telepass rappresenta il principale, e per tantissimo tempo, unico servizio che garantisce la possibilità di pagare il pedaggio in modo automatizzato, eludendo le tipiche code che si vanno a formare in concomitanza dei caselli. Questa tecnologia è regolamentata tramite un abbonamento gestito da Telepass SpA, a sua volta parte di Atlantia, una società attiva nel settore delle infrastrutture autostradali, aeroportuali e dei servizi legati alla mobilità.

Dal punto di vista tecnico il servizio è relativamente semplice e non è cambiato molto nel corso dei decenni: risulta fondamentalmente strutturato in due parti, una costituita da un piccolo decoder dotato di transponder da portare a bordo del veicolo associato all’abbonamento tramite targa. Questo dispositivo al momento del passaggio presso il casello adibito “comunica” la presenza del transponder e il passaggio del veicolo viene autorizzato attraverso la comunicazione. Il tutto viene “segnalato” sull’abbonamento dell’utente.

Telepass, 30% in meno sul pedaggio: ecco come ottenere lo sconto

Dopo 25 anni Telepass ha ufficializzato il primo vero rincaro dei prezzi dei propri abbonamenti che subiranno un netto aumento, che sarà concretizzato a partire dal 1° luglio 2022. Fino al prossimo 31 dicembre è comunque possibile usufruire di un netto sconto per alcune specifiche categorie di utenti.

Telepass infatti ha messo a disposizione per i clienti che associano un abbonamento ad una targa di un motociclo o un ciclomotore di almeno 150 cc di cilindrata un 30 % di sconto sui pedaggi autostradali. Come specificato attraverso il portale ufficiale del servizio è sufficiente scrivere tramite email a info@autostrade.it oppure recarsi Punto Blu o Telepass Store muniti di libretto di circolazione per avere subito il 30% di sconto. Per chi è già cliente Telepass è possibile richiedere un secondo dispositivo da associare ad un mezzo a due ruote.

Come accennato, lo sconto del 30 % è valido fino al 31 dicembre 2022 ma la società non ha escluso ulteriori proroghe in periodi successivi.

telepass