prelievi bancomat prelevare

Bancomat, ecco da quando non si potrà più prelevare: “attenzione”

Il Bancomat viene solitamente inteso come l’utilizzo di moneta elettronica attraverso gli sportelli automatici specificalmente adibiti a questa funzione. Questi strumenti hanno iniziato a diffondersi a partire dagli anni 80 in corrispondenza con le carte di pagamento gestite in Italia da società come, per l’appunto, Bancomat SpA. Con la digitalizzazione diffusa e la tendenza a preferire questi strumenti al contante, da diversi anni praticamente “osteggiato” dai governi. Tuttavia anche il contesto legato al Bancomat sta per cambiare, anzi, questo cambiamento è già in atto.

Cashless

Il futuro infatti sembra assumere i contorni di una società cashless a tutti gli effetti. Con questo termine si fa riferimento all’assenza di denaro liquido (ossia monete e banconote) in favore di transazioni che utilizzano carte, bonifici e anche lo stesso Bancomat come circuito. Quello che sta per sparire non è quindi lo strumento elettronico, quanto l’azione del prelievo, ancora oggi estremamente diffusa nel nostro paese, sopratutto rispetto ad altre nazioni, ma quando sarà impossibile effettuare prelievi?

Bancomat, ecco da quando non si potrà più prelevare: “attenzione”

In realtà non esiste una data precisa: questo giorno appare piuttosto remoto ma non così tanto: le stime parlano che il denaro elettronico arriverà a superare nell’utilizzo quello tradizionale nel giro di 10 anni, e dopo un altro decennio, salvo “dietro front”, almeno in Europa la quasi totalità degli sportelli ATM sarà oramai stata rimossa oppure non più utilizzata. Già adesso alcune banche anche piuttosto importanti come quelle del Gruppo ING (come Conto Arancio) hanno deciso di “sparire” dal territorio italiano dal punto di vista fisico, adoperandosi a fornire esclusivamente servizi telematici a partire dal 2021.

Ciò significa meno possibilità di prelevare anche se le banche esclusivamente online hanno già adottato politiche relative alle commissioni di pagamento, che per ora restano di 49 centesimi per singolo prelievo. Questa commissione viene pagata in automatico quando si utilizza una carta su un ATM che non fa parte dello stesso circuito. E’ probabile che nel corso dell’anno questo importo aggiuntivo venga messo nuovamente in discussione.

prelievi bancomat prelevare