bancomat multa scade bloccato bancomat carta

Bancomat, stop ai prelievi: ecco la data ufficiale. “Assurdo”

Il termine “Bancomat” è diventato da oramai molti anni di uso comune per definire qualsiasi operazione effettuabile attraverso gli sportelli ATM utilizzando una carta di pagamento, sempre più spesso queste operazioni sono relative ai prelievi di contante. Anche se si tratta di una forma di operazione oramai comunissima, possibile anche grazie alla vasta gamma di carte conto e carte prepagate, questo “gesto” in futuro diventerà sempre meno frequente. Perchè?

Meno denaro liquido

Sostanzialmente perchè il concetto di moneta elettronica è in continuo cambiamento/evoluzione, anche i contanti sono sempre meno, anche se non ce ne rendiamo ancora conto. La motivazione è molto pratica e condivisa dalla quasi totalità delle nazioni europee: attraverso il denaro liquido infatti sono “portate avanti” operazioni che i governi cercano di limitare il più possibile, come il lavoro nero, l’evasione fiscale e il riciclaggio di denaro. La moneta elettronica nelle sue forme (bonifici, bancomat, carte di vario tipo, ecc) invece essendo tracciabile risulta essere molto più affidabile e gestibile da parte delle banche.

Alcune banche hanno addirittura deciso preventivamente di offrire servizi esclusivamente online, rimuovendo la loro presenza sul terriotorio nazionale in termini di filiali, come ha fatto dallo scorso anno quelle del gruppo ING (in Italia corrispondente a Conto Arancio) e come ha intenzione di fare anche Banco BPM a breve. Per questo motivo potrebbe cambiare anche la regola legata alla commissione interbanaria, come caldeggiato da Bancomat SpA, attualmente bloccata a 49 centesimi di euro.

Bancomat, stop ai prelievi: ecco la data ufficiale. “Assurdo”

Il mondo dei contanti è quindi finito? Non ancora, almeno non per diverso tempo: le stime parlano di un “sorpasso” anche in termini di abitudine radicata della moneta elettronica nei confronti dei contanti non prima del prossimo decennio, anche a causa di politiche sempre più stringenti legate all’uso di contante. L’intento comune è comunque quello di adattarsi ad una società cashless nel prossimo futuro.

allerta bancomat non abilitato multa prelievi prelevare