terreno abbandonato

Se hai un terreno abbandonato sei ricco: ecco perché

Può un terreno abbandonato, magari inutilizzato da anni, essere “riconvertito” a nuovo utilizzo, permettendoci di arricchirci? La risposta può essere indubbiamente positiva, anche se come per tutti gli inverstimenti sono opportune alcune “mosse”, evitando al contempo di avere l’illusione di un guadagno facile. Come tutti gli investimenti, bisogna prima di tutto avere pazienza.

Se hai un terreno abbandonato sei ricco: ecco perché

Un terreno abbandonato può apparentemente essere utilizzato in tantissimi modi ma prima di investire in modo istintivo, è prima di tutto conveniente esaminare le migliori metodologie per trarre guadagno: le condizioni di crisi sociali portano al cambiamento e anche imprese un tempo molto stabili e fruttifere non hanno saputo o potuto adattarsi a nuove realtà. Ecco perchè piuttosto che imporre la nostra volontà, “incaponendosi” in investimenti che magari piacciono a noi ma che non sono convenienti, è utile agire al contrario. Evitando ad esempio di fare concorrenza a grandi imprese ma facendo fruttare la tendenza biogreen, se il terreno di cui disponiamo o che intendiamo acquisire presenta delle peculiarità utili per la coltivazione.

Se abbiamo intenzione di investire e lavorare direttamente sul terreno, è sicuramente essenziale valutare l’agibilità del terreno magari con l’aiuto di un agronomo. Se i risultati non sono positivi oppure le spese risultano insormontabili o comunque non conveniente, è sicuramente una buona idea optare per l’allevamento, ad esempio di api da miele, anche se in questo caso è meglio scegliere una zona tranquilla, magari fuori città. Anche un allevamento di lumache può essere remunerativo, dato che questi animali sono molto richiesti sia nel reparto della gastronomia ma anche dai produttori di cosmetici.

Un terreno abbandonato, una volta acquisito e “ripulito” può essere anche “dato in affitto” magari a imprese e persone che hanno già un’adeguata conoscenza del territorio e che possono aiutarci a farlo “fruttare” garantendo loro una percentuale di guadagno.

terreno abbandonato