multa bancomat errore banca addio bancomat attenzione

Bancomat, fai attenzione quando prelevi: ecco cosa può accadere

La parola “bancomat” è spesso utilizzata in modo improprio in quanto viene associata nella maggior parte dei casi a qualsiasi forma di azione effettuabile con una carta di pagamento, sopratutto i prelievi di contanti presso gli ATM (gli “sportelli automatici”) e i pagamenti elettronici. Ciò è dovuto sopratutto al fattore “pioneristico” che Bancomat SpA ha avuto nel nostro paese, essendo stata una delle prime società che ha permesso di fare uso di questi strumenti. Oggi il Bancomat, inteso come forma generica di prelievo/pagamento sta attraversando una fase piuttosto particolare del proprio ciclo vitale, e ciò potrebbe compromettere sempre di più le abitudini dei propri utilizzatori.

Trasformazione economica

Anche se i pagamenti elettronici sono sempre più diffusi, il numero degli sportelli ATM adibiti sono in diminuzione, e i limiti sui contanti, con annesse sanzioni se sono superati sono sempre più stringenti. Perchè? Sostanzialmente per una precisa volontà da parte degli stati europei che prediligono con sempre maggior frequenza la moneta elettronica nell’uso pratico, anche per i piccoli acquisti. Proprio quest’ultimo “scoglio” rappresenta un ostacolo complesso da superare per un paese come l’Italia che è da sempre molto legato al contante.

Bancomat, fai attenzione quando prelevi: ecco cosa può accadere

Per questo motivo il limite di prelievo/pagamento con i contanti  è stato progressivamente ridotto e allo stesso tempo sono aumentati i controlli. Tendenzialmente non ci sono problemi ad effettuare prelievi sotto questo limite, in quanto si applica sulle singole operazioni, ma esiste anche una sorta di limite generico sui prelievi su base mensile, che una volta oltrepassato fa “scattare” i controlli da parte dell’UIF, L’Unità di Informazione Finanziaria per l’Italia controllata dalla Banca d’Italia e quindi dallo stato italiano per verificare eventuali movimenti di denaro “loschi”.

Questo limite è di 10 mila euro al mese, decisamente sotto la soglia dell’Italiano medio, anche se è bene comunque tenerlo a mente.

multa bancomat errore banca addio bancomat