5 lire delfino

Se hai le 5 lire con il delfino sei ricco: ecco quanto valgono

La cara vecchia lira non è mai stata dimenticata da chi l’ha “vissuta”, a distanza di esattamente 20 anni dalla dismissione, e che al contrario rappresenta un “reperto storico” del recente passato interessante dal punto di vista storico anche per i giovani appassionati di numismatica. Un esempio è dato dalla celebre 5 euro con il  Delfino, ossia l’emissione più diffusa di questo “taglio” monetario.

Moneta diffusa

La 5 lire Delfino infatti ha simboleggiato una parte importante della valuta italiana del secondo dopoguerra: è stata coniata dal 1951 fino al 2001 anche se è stata utlizzata sopratutto fino agli anni 80, a causa sopratutto della forte inflazione che ha colpito la lira, fenomeno che si è intensificato a partire dagli anni 70. Si tratta di un’emissione monetaria realizzata in Italma, una lega metallica molto diffusa nella parte centrale del secolo scorso, ed è così soprannominata per la raffigurazione del delfino presente su uno dei lati della moneta, sormontato da un vistoso 5. L’altro lato è contraddistinto dalla presenza di un timone, strumento indispensabile per la navigazione, contornato dalla scritta REPVBBLICA ITALIANA.

Se hai le 5 lire con il delfino sei ricco: ecco quanto valgono

Trattandosi di un’emissione molto longeva è ancora discretamente diffusa tra gli appassionati, indi per cui il valore non è generalmente alto (si parla di pochi euro anche per monete ben conservate). Il discorso cambia a fronte di esemplari specifici, come quello del 1956, anno in cui ne sono stati realizzati solo 400 mila (la produzione sarà arrestata fino al 1966). Questo rende le emissioni del ’56 molto più interessanti: un esemplare in buone condizioni sfiora i 100 euro di valutazione, ma se le condizioni sono particolarmente buone, il valore può raggiungere e superare le migliaia di euro. Una 5 lire delfino in Fior di Conio può effettivamente essere venduta all’asta per oltre 3000 euro.

Interessanti anche gli errori di conio del 1969, riconoscibili per il primo “1” della data capovolto: fattore che permette a queste rare emissioni di valere fino a 90 euro.

5 lire delfino