dogecoin mese

Quando esploderà Dogecoin? La previsione sconvolge tutti

Dogecoin rappresenta la prima forma di criptovalute denominate Meme coin, ossia che è formalmente nata con poche aspettative iniziali (generalmente) ma anche grazie ad un importante tam tam in rete e una caratteristica particolare del logo (per l’appunto un meme). La genesi di Dogecoin è considerabile per molti versi emblematica di quella di numerose altre criptovalute: scetticismo iniziale, essendo formalmente nata “per scherzo”, ha acquisito le simpatie di molti nomi altisonanti, come ad esempio Elon Musk.

Meme crypto

Il funzionamento di Dogecoin non si discosta molto da quello di una tradizionale criptovaluta: sviluppata nel 2013 dai giovani Billy Markus e Jackson Palmer, con l’intenzione principale di farne una sorta di “parodia” di Bitcoin, valuta che in quel preciso momento stava iniziando quella che è considerata una vera e propria scalata verso la popolarità che tutt’ora mantiene. Non a caso fu scelto come simbolo il famoso meme, ma nel giro di pochi mesi ha iniziato a guadagnare capitalizzazioni sempre più importanti: nel 2014 queste si aggiravano su 60 milioni di dollari, anche a causa di numerose sponsorizzazioni di varie raccolte fondi. Non essendo controllata da una persona ne tantomeno da un’ente centrale, Dogecoin fondamentalmente non ha padroni se non i suoi stessi investitori.

Quando esploderà Dogecoin? La previsione sconvolge tutti

Attualmente risulta essere la dodicesima criptovaluta più capitalizzata, dopo aver avuto un incredibile aumento di valore alcuni anni fa, superato per rapporto velocità/sorpresa solo dalla sua diretta rivale, Shiba Inu. Attualmente si trova in fase di flessione assieme ad altre crypto: il valore è di 0,14 dollari, mentre il picco è stato raggiunto nel maggio dello scorso anno con 0,64 dollari.

E’ il momento giusto per puntare su Dogecoin? Nonostante la grande popolarità, anche a fronte dell’acquisizione delle azioni di Twitter da parte di uno dei più ferventi sostenitori della valuta ossia il già citato Elon Musk, che ha paventato l’idea di utilizzare Dogecoin come forma di pagamento per vari servizi, la natura “trasformista” del facoltoso visionario non hanno per ora scaldato gli animi degli investitori. Conviene tenere comunque d’occhio le tendenze, visto che Dogecoin potrebbe quantomeno raddoppiare il proprio valore nel giro di 1-2 mesi, se le cose effettivamente cambieranno in tal senso.

dogecoin