isee basso abbassare isee

E’ possibile abbassare l’ISEE legalmente? Ecco la risposta

L’indicatore della situazione economica equivalente, generalmente chiamato in maniera comune ISEE è uno strumento, una sorta di indicatore vero e proprio che misura lo stato economico di un determinato contesto familiare. Risulta perciò indispensabile per avere accesso ad una serie di agevolazioni e bonus da parte dello stato, oltre che avere il diritto di prestazioni agevolate.

L’indicatore viene calcolato attraverso la somma tra l’indicatore della situazione economica calcolato sui redditi (Ise) e del 20% dei patrimoni mobiliari e immobiliari dei componenti il nucleo familiare. Il calcolo avviene attraverso una specifica scala di equivalenza che tiene conto di ogni parametro relativo ai componenti del nucleo familiare, attraverso dei specifici valori.

E’ possibile abbassare l’ISEE legalmente? Ecco la risposta

In sostanza, maggiori sono i redditi, il numero e le tipologie di beni relativi e maggiore la cifra finale calcolata sarà elevata. Com’è noto per avere accesso alle agevolazioni (come il Reddito di Cittadinanza) un ISEE ridotto risulta indispensabile e per questo motivo sono state inasprite le sanzioni e le conseguenze legali per chiunque provi a fornire dati falsi durante la richiesta di calcolo ISEE, richiesta che può essere presentata autonomamente attraverso il portale dell’INPS oppure attraverso un Caf/patronato.

Esistono comunque alcuni modi, totalmente legali, per provare a ridurre  il valore finale. Può essere utile ad esempio cointestare uno dei conti correnti di un membro familiare: così facendo infatti la giacenza media del conto risulterà automaticamente dimezzata, anche se per sortire questo effetto è indispensabile che il cointestatario non faccia parte del nucleo familiare. Spostare d’un tratto l’intero importo da una parte all’altra non avrà effetti in quanto da tempo l’ISEE calcola per l’appunto la giacenza media.

L’ISEE tradizionale “tiene conto” della situazione economica risalente a due anni prima ma se una situazione economica calcolata in tempi successivi si rivelasse più vantaggiosa, è sempre possibile fare richiesta di ottenere l’ISEE corrente, che ha una validità di 6 mesi.

isee basso abbassare isee