multa bancomat errore banca addio bancomat attenzione

Bancomat, attenzione a queste operazioni: ecco cosa accade

Solitamente quando si legge o sente la parola “Bancomat” viene in mente una qualsiasi carta di pagamento oppure lo sportello adibito all’erogazione di contanti oltre che di altre operazioni come effettuare bonifici e venire a conoscenza del saldo e della lista movimenti.

In senso generale la parola quindi ha assunto la funzione paragonabile a quella associata all’azione, come “fare un bancomat”. Dal punto di vista tecnologico rappresenta un’importante svolta perchè Bancomat come circuito ha permesso ad una schiera importante di correntisti (ossia di utenti di conto corrente) di utilizzare la tessera con banda magnetica sia per prelevare che per effettuare le sopracitate operazioni. Ad oggi si assiste ad una sorta di paradosso: la moneta elettronica in senso generale è sempre più utilizzata ma gli sportelli ATM sono sempre di meno.

Bancomat, attenzione a queste operazioni: ecco cosa accade

Le nazioni europee, Italia inclusa, sta infatti procedendo a ritmi relativamente rapidi verso una società cashless, ossia senza contanti. Anche se ciò richiederà ancora molti anni, la prevalenza ad utilizzare strumenti di pagamento tracciabili come per l’appunto bancomat, carte, bonifici, ecc ecc è evidente anche dai limiti regati al contante, che è attualmente fissato a 2000 euro per tutto il 2022.

Non solo, anche effettuare operazioni eccessivamente schematiche, come ad esempio prelievi o invii di denaro tramite bonifico sempre uguali e sempre allo stesso orario per giorni consecutivi possono mettere in allerta gli organi competenti in quanto la banca può effettivamente considerare questi come “movimenti sospetti”. Idem per quanto riguarda gli importi di contanti: ogni banca sceglie in maniera più o meno standardizzata il limite in questione ma non è quasi mai superiore ai 10.000 euro al mese.

Importi superiori possono far scattare controlli e se questi presentano effettive irregolarità sono previste sanzioni anche piuttosto importanti: si parla di multe da 1000 ai 50mila euro se fosse accertata una vera e propria irregolarità nell’operazione.

multa bancomat errore banca addio bancomat