vecchi gioielli antichi

Questi vecchi gioielli potrebbero valere una fortuna: ecco quali

Fin da tempi antichissimi, la gioielleria, ossia la lavorazione di metalli e pietre preziose per ottenere oggetti sia considerati di pregio e valore estetico ma anche per sviluppare ed alimentare il commercio: le prime forme di gioielli risalgono a tempi antichissimi, e già a partire da 5000 anni prima di Cristo diverse civiltà hanno iniziato ad utilizzare metalli preziosi come oro ed argento, diventando così rapidamente simbolo di sfarzo quindi di stato sociale elevato.

Questi vecchi gioielli potrebbero valere una fortuna: ecco quali

Rispetto al “semplice” metallo prezioso, un gioiello solitamente viene valutato in base al tipo di manodopera utilizzata, oltre che a tanti altri fattori legati alla bellezza intrisneca di un determinato oggetto. La gioielleria intesa come lavorazione e vera e propria arte nasce probabilmente nel Medioevo ma solo a partire dall’Illuminismo diventa qualcosa di effettivamente radicato, aquisendo peculiarità che rendono anche oggi più semplice una stima.

Un po’ come le monete, i gioielli realizzati oggi sono dotati di un seriale, così a testimoniarne l’unicità, oltre alla “firma” del produttore. In generale si tende a classificare i gioielli in base al periodo:

  • Georgiano (1714-1837)
  • Vittoriano (1837-1901)
  • Belle Epoque (1890-1915)
  • Art Nouveau (1890-1910)
  • Edwardiano (1901-1920)
  • Art Deco (1920-1935)
  • Retrò (1935-1940)

Le differenze non sono solo stilistiche, visto che fino alla metà del 19° i gioielleri utilizzavano leghe metalliche più pure. Solitamente i gioielli “complessi” non vanno calcolati e venduti solo prendendo in considerazione i materiali utilizzati per la loro realizzazione ma proprio tutto il lavoro che c’è stato dietro.

Incidono anche altri fattori come l’eventuale produttore (se l’oggetto è “firmato”), se fa parte di collezioni particolari, e se risulta essere realizzato a mano oppure no. Un gioiello del 20° secolo di medie dimensioni se realizzati a mano possono valere senza problemi anche diverse centinaia di euro: il consiglio è quello di far valutare accuratamente i propri “pezzi” da vari esperti così da sviluppare un’idea precisa.

gioielli