Quanto costa oggi un grammo di oro? La risposta lascia tutti senza parole

Uno dei metalli nobili di maggior diffusione sulla Terra, l’oro affascina gli esseri umani da svariati millenni, diventando rapidamente parte delle culture antiche, sia per una questione economica ma anche concettuale: le proprietà di questo elemento chimico sono state da subito apprezate sia per la realizzazione di monete, ma anche e sopratutto per qualsiasi forma di oggetto atto a dimostrare sfarzo o ricchezza, diventando in breve tempo simbolo di uno stile di vita e disponibilità economica elevati.

La duttilità e la grande resistenza agli agenti chimici lo hanno reso il “re” dei metalli preziosi, status che oramai gli è stato “strappato” da altri elementi ma resta di assoluto rilievo anche nell’ambito delle economie odierne.

Quanto costa oggi un grammo di oro? La risposta lascia tutti senza parole

A partire dal 20° secolo molte nazioni come il Regno Unito hanno deciso di uscire dal sistema aureo, ossia la forma di economia che prevede una base monetaria “dipendente” da quantità fissata d’oro. In questo contesto le banconote risultano convertibili in oro, parzialmente o totalmente ed il metallo può venire utilizzato liberamente come merce di scambio.

Nuove tecnologie di scavo e nuove forme di risorse hanno reso l’oro meno “fondamentale” rispetto al passato ma rappresenta una forma di investimento molto importante, il cui valore viene influenzato da diversi fattori, oltre alla domanda e offerta del metallo.

Un grammo di oro oggi vale 58.11 euro, pari a 1,806.37 euro per oncia troy, l’unità di misura più utilizzata per oro, polvere da sparo e gemme. Un’oncia troy è pari a poco più di 31 grammi, 31,1035 grammi per la precisione. L’oro è in questo momento in leggero calo dopo aver sfiorato i 2000 euro al grammo, in corrispondenza dell’attacco russo in Ucraina, che secondo molti esperti ed investitori, ha portato molti ad acquistare in massa beni d’oro, considerato ancora un “bene rifugio”.