Se trovi questo francobollo sei ricco: ecco quale cercare

Il collezionismo di francobolli è ovviamente nato con l’invenzione di questi importanti oggetti nella metà del 19° secolo, che hanno permesso di velocizzare il trasporto postale e permettere una più efficiente consegna. Il “ruolo” delle emissioni postali è infatti quello di fornire una “tassa anticipata” che viene per l’appunto pagata da chi spedisce la corrispondenza.

Nonostante il termine che deriva dal greco (filos (“amante”) e atelia (“franchigia“) ) l’invenzione del francobollo moderno appartiene ad un funzionario britannico, Rowland Hill, che nel 1840 mise a punto il primo esemplare di francobollo al mondo, il Penny Black.

Diffusione capillare

La diffusione dei francobolli fu quasi immediata, ed anche i regni e nazioni del tempo, come quelli preunitari del nostro paese decisero rapidamente di adottare la nuova invenzione. Ben prima dell’Unità d’Italia infatti i vari regni italiani iniziarono a produrre le proprie emissioni che oggi sono particolarmente ricercate sia per un valore storico, ma anche perchè, banalmente, hanno avuto vita breve.

Se trovi questo francobollo sei ricco: ecco quale cercare

Particolarmente interessante è la storia dei francobolli del Regno delle due Sicilie, che era suddiviso dal punto di vista burocratico in due amministrazioni, quello di Napoli e quello della Sicilia. L’unica serie di emissioni prodotte da quest’ultima fu realizzata nel 1859 ed è facilmente riconoscibile per il ritratto di profilo di Ferdinando II di Borbone, penultimo sovrano del regno delle due Sicilie.

La serie era composta da 7 tipologie di francobolli di colori e valori differenti, composti in grano (la valuta del regno), da mezzo grano fino a 50 grani. Tutti gli esemplari sono molto rari ed interessanti e possono valere migliaia di euro se ben conservati, anche perchè furono utilizzati sono fino al 1860. Un esemplare in particolare da mezzo grano, fu realizzato per errore in blu scuro invece che in arancio/giallo: ciò ha contribuito ad una crescita del valore che può valere quasi due milioni di euro!

francobollo ricco